Sant'Ippolito: mostre, spettacoli e laboratori nel week end conclusivo di Scolpire in Piazza

3' di lettura 29/07/2016 - Sarà un week end sotto il segno dell'accoglienza e dello spettacolo quello che si sta preparando a Sant'Ippolito per la chiusura della 17a edizione di Scolpire in Piazza, residenza artistica internazionale di scultura su pietra arenaria a Sant'Ippolito.

Marika Ricchi e Aleksandar Eftimovski sono i due giovani scultori che nel Cantiere di Scultura stanno terminando le loro opere, che potranno essere ammirate dal pubblico di amanti dell'arte e semplici curiosi che salirà al paese degli scalpellini.

La visita sarà accompagnata da un nutrito programma di iniziative che comprende anche mostre, concerti, laboratori oltre alle proposte della gastronomia locale curate dai cuochi della Pro Loco.

Sabato 30 luglio il pomeriggio può iniziare con una visita al migliore artigianato locale con le sculture di Natalia Gasparucci, Filippo Ferri e Dario Battistoni, le foto di Ylenia Gasperini, l'antiquariato in porcellana di Auro Giardini e i piccoli lavori in arenaria di Rita Smith. Per i più piccoli c'è un laboratorio didattico dal titolo "Il Cantierino - Piccoli creativi all'opera" a cura dell'Associazione delle Arti.

La sera un concerto con "The Watch" interessante formazione che anni porta sui palchi d'Italia e d'Europa le musiche dei Genesis. A Sant'Ippolito proporranno i brani di due indimenticabilie album della band inglese: Trespass e Nursery Crime. Un live che stupisce per l'energia, la passione e la tecnica musicale della band.

Domenica si inizia alle 18.30 per la consegna degli attestati di partecipazione agli artisti, ai giovani delle Accademie di Belle Arti e a tutti coloro che hanno preso parte ai Corsi di lavorazione della pietra arenaria che si sono tenuti a Sant'Ippolito nell'ultimo anno. La serata si apre con il concerto acustico di due giovani cantautori Federico Corucci & Davide Pagnini di Pesaro, con una selezione di brani originali e di cover.

Segue un trascinante show con due artisti di lunga esperienza e riconosciuto talento: Marco di Meo alla chitarra e Nicola Gaggi alla voce. "Tienimi che ti tengo" è uno spettacolo tra musica e parole, con i brani di grandi autori come, tra gli altri, Gorni Kramer, Fred Buscaglione, Enzo Jannacci, Giorgio Gaber, Lelio Luttazzi intervallati da storie, siparietti, battute e tante improvvisazioni nate sul momento. Un avvincente percorso fra musica e parole.

Tutte visitabili le mostre. Presso la BiblioS, accanto al Cantiere di Scultura ci sono la "Selezione di Lavori degli Allievi delle Accademie di Belle Arti di Urbino e Macerata" e la mostra con dipinti e disegni di Sandro Ciriscioli, pittore e incisore, docente all'Accademia di Urbino.

Nella bella Chiesa del Castello Marco Michelini, fotografo di Sant'Ippolito, presenta una mostra dal titolo "Ed è subito sera", una serie di scatti tra il paesaggio, il ritratto e la fotografia d'arte. Nella Torre Campanaria c'è "Già sfatto" una selezione di lavori di Gianmarco Bordi, artista di Ostra che recupera i materiali di scarto e rimonta e li ricompone in sculture bizzarre e imprevedibili

Week end generoso anche per i buongustai con le prelibate proposte gastronomiche, curate con passione e professionalità dai cuochi della Pro Loco di Sant’Ippolito.

Info: www.scolpireinpiazza.it






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-07-2016 alle 17:06 sul giornale del 30 luglio 2016 - 616 letture

In questo articolo si parla di cultura, scolpire in piazza

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/azKm





logoEV