Sanità, Comitato a Difesa dei Diritti: "Conferenza di Area Vasta impostata sul nulla"

Riforma Sanità, la Conferenza dei Sindaci di Area Vasta si confronta con il presidente Ceriscioli 2' di lettura Fano 21/07/2016 - A seguito della conferenza di Area Vasta tenutasi mercoledì 20 Luglio 2016 u.s. ad Urbino, come Comitato a Difesa dei Diritti esprimiamo forte rammarico e delusione per quanto accaduto in tale conferenza.

Ci saremmo aspettati, visto che era in discussione il destino della Sanità provinciale e di conseguenza la tutela della salute di noi cittadini, che il dibattito fosse incentrato su temi seri, ovvero su come organizzare i servizi per curare meglio le persone e su come spendere meglio l'enorme quantità di soldi di cui dispone la Regione in tale settore, su come combattere corruzione e disservizi all'ordine del giorno, questioni che come comitati chiediamo e denunciamo ormai da tempo.
Purtroppo, nulla di tutto ciò è avvenuto.

Ad essere sinceri, se tale conferenza deve svolgersi per parlare di come impedire le riprese audiovisive, per definire l'ubicazione dell'ospedale unico attraverso "Google Maps", per discutere progetti senza esporre neanche una cifra di spesa e senza presentare ai partecipanti un documento che illustri il progetto stesso, tale assemblea è di poca utilità ai cittadini e del tutto inutile per la difesa dl diritto alla Salute.

Constatiamo amaramente che nessuno dei Sindaci presenti si sia rifiutato di partecipare ad un dibattito così privo di sostanzialità e così lontano dalla realtà. Un tale contesto serve solo al Presidente, ed alle caste, per avere un lasciapassare istituzionale così da attuare le decisioni gradite e prese assieme alla Casta medica e dirigenziale dell'ASUR.
Al presidente Ceriscioli, che si permette di dichiarare che ai giorni d'oggi le ambulanze possono tranquillamente essere paragonate ai pronto soccorso che c'erano prima, anticipiamo che assieme ai comitati del coordinamento regionale avvieremo tutta una serie di azioni legali a tutela della salute dei cittadini e del diritto alla Salute sancito dall'Art.32 della costituzione per difenderci dai disastri che sta continuando a perpetrare nella Sanità e facciamo presente, infine, che un dibattito simile a quello esposto ieri in conferenza di Area Vasta con noi avrà vita breve e che la Vertenza Sanità nei confronti della regione, e delle autorità sanitarie, è più che mai aperta
CITTADINI NON SUDDITI
Comitato a Difesa dei Diritti
Comitatinrete Marche





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-07-2016 alle 14:20 sul giornale del 22 luglio 2016 - 1089 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, riforma sanità, area vasta 1, Comitato a Difesa dei Diritti, conferenza dei sindaci di area vasta 1

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/azsw





logoEV
logoEV