Pucci (Pd): "La Regione perde ogni anni quasi 30milioni di euro per la mobilità passiva"

ignazio pucci 1' di lettura Fano 30/06/2016 - La pubblicazione del recente rapporto del Ministero della Salute relativo alla mobilità passiva delle Regioni ci trasmette una fotografia di una Italia a macchia di leopardo con Regioni che attirano sempre più pazienti nelle proprie strutture ospedaliere (Lombardia, Emilia Romagna e Toscana) a discapito delle altre i cui i cittadini sono sottoposti ad un esodo alla ricerca di servizi sanitari di qualità.

La Regione Marche si colloca al 10° posto tra le Regioni che subiscono questo fenomeno con una perdita economica pari a 29,8 milioni all'anno.
Questo rapporto ci conforta nelle scelte e nelle posizioni che come Partito Democratico stiamo portando avanti in tema sanitario anche per il nostro territorio. L'unica soluzione infatti individuata per fermare questo processo che danneggia i cittadini, costretti a trovare soluzione ai problemi di salute in luoghi spesso molto lontani da casa, è quella di aumentare la qualità dei servizi e i centri altamente specializzati capaci di attrarre professionisti di alto livello a beneficio dei cittadini marchigiani e di quelli di altre regioni che potrebbero venire a curarsi qui.
Con la nuova struttura ospedaliera Marche Nord sarà finalmente possibile riorganizzare l'offerta sanitaria della Provincia di Pesaro e Urbino e creare le condizioni per consolidare un sistema sanitario solido con professionisti di qualità e tamponare questo esodo dei pazienti con notevoli risparmi per la Regione che potrà reinvestire sui servizi.


da Ignazio Pucci
Segretario Comunale Pd Fano





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-06-2016 alle 17:30 sul giornale del 01 luglio 2016 - 1385 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, pd, ignazio pucci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ayHN





logoEV