Collemar-athon, anche un "giovane" 81enne alla gara podistica

2' di lettura Fano 07/05/2016 - Domenica 8 maggio tra gli oltre mille maratoneti al via di Barchi un “giovane” di 81 anni, ben 12 nazioni rappresentate e tante curuisità.

Non resta che attendere lo start e sarà ColleMar-Athon 2016. Sale l’attesa per conoscere chi vincerà la XIV edizione della Maratona delle Marche. Conclusa la consegna dei pettorali non possono non saltare agli occhi i numeri del 2016 e naturalmente chi sarà in odore di podio. Iniziamo proprio dai Top Runner: al via alle 9 da Barchi (PU) il vincitore 2015 Jaouad Zain, marocchino 32 anni della LBM Sport Team; Andrea Gargamelli , 29 anni di Mondolfo (PU) della S.E.F Stamura A.S.D.; Mohamed Hajjy, marocchino 37 anni della Atletica Castenaso Celtic Druid; Eliyas Embaye, marocchino 41 anni della LBM Sport Team e Abderrafii Roqti, marocchino 34 anni della Sport Finanziaria Campania. Tra le donne la vincitrice del 2015 Ilaria Icardi, 36 anni dell’Atletica Reggio; Federica Poesini, 40 anni del Marathon Club di Città di Castello, nonché la vincitrice di ben 4 edizioni Marija Vrajic, 40 anni croata della Ask Maksimir. Sono 986 i maschi e 194 femmine. A ColleMar-Athon 2016 non mancano le curiosità, tra i partenti anche il maratoneta di Dio Ulderico Lambertucci, 70 anni del Collemarathon Club, mentre il “meno giovane” è Guido Della Chiara di 81 anni e dall’altra parte della barricata c’è Christian Ugolini di 25 anni. Non è certo un mistero che ColleMar-Athon fosse internazionale ed ai 1.144 iscritti italiani se ne aggiungono 11 dal Belgio, 6 dagli USA, 4 da San Marino, 3 dalla Germania, 3 dalla Francia, 2 dal Regno Unito, 4 dal Marocco e poi 1 da Paesi Bassi, Lituania, Croazia, Austria e Colombia. E mentre i runners si godranno le colline a Fano (PU) la passeggiata sportivo/culturale per il centro storico di Fano. Contestualmente alla maratona si svolgerà per il secondo anno "FANOforFUN", ideata e pensata per fare conoscere ed apprezzare al pubblico presente alla gara, alle famiglie, alle scolaresche, ai giovani e meno giovani le bellezze della città da un altro punto di vista. ColleMar-Athon è maratona dei Valori, quelli più semplici, sani e autentici”. Non a caso l’evento è vicino agli amici dell’associazione Urukundo Onlus così come in meno di un anno la maratona dei valori ha completato in Burundi “casa ColleMar-athon” e “casa Mariella”, quest’ultima in ricordo della vice presidente recentemente scomparsa. Tutti a Barchi allora (domenica 8 maggio alle 9) per assistere all’emozionante via.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-05-2016 alle 12:16 sul giornale del 08 maggio 2016 - 1481 letture

In questo articolo si parla di sport, Collemar-athon

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/awFF





logoEV
logoEV