Aset Spa, approvato il bilancio 2015: fatturato e utili in crescita

Lucia Capodagli 1' di lettura Fano 05/04/2016 - Lo rende noto in conferenza stampa la presidentessa Lucia Capodagli che rimarca: "I dati dimostrano che la società gode di ottima salute ed è pronta alla fusione".

Il consiglio d'amministrazione di Aset Spa ha approvato, durante l'ultima seduta del 5 aprile, il bilancio 2015. Il prossimo passo sarà portare il documento difronte all'assemblea dei Comuni soci e soltanto dopo potrà essere avviato il piano per la fusione con Aset Holding. L'unione delle due aziende, secondo i vertici di Aset Spa, è necessaria al fine di garantire un taglio alle bollette e un sostanziale risparmio per i cittadini. Investire in servizi sempre più efficienti signfica mettere a disposizione dei creditori beni non soltanto finanziari ma anche patrimoniali e la Holding, con le sue proprietà, gioverebbe a questo scopo. Non solo: quest'anno Aset Spa ha dovuto investire 1,3 milioni di euro per la quota tariffaria dell'idrico, cifra che, in caso di avvenuta fusione, non sarebbe stata necessaria sottrarre all'utile netto 2015. Nonostante questo il fatturato ha superato i 35 milioni con un incremento superiore dell'1% rispetto al 2014. L'utile netto è di 2,6 milioni (aumentato del 68,6%) e le bollette dei rifiuti sono scese in media del 2%. Dati confortanti arrivano anche dagli analisti inglesi della Plimsoll: secondo lo studio internazionale, su 616 imprese monitorate Aset Spa è tra le 25 aziende più redditizie nella raccolta dei rifiuti solidi non pericolosi.








Questo è un articolo pubblicato il 05-04-2016 alle 17:26 sul giornale del 06 aprile 2016 - 609 letture

In questo articolo si parla di politica, Aset spa, articolo, Francesco Gambini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/avyz