Carloni: "La Regione taglia sanità e servizi ma ha 40mila euro per sponsorizzare il referendum trivelle"

Mirco Carloni 1' di lettura Fano 09/03/2016 - "Lo stanziamento di 40.000 euro per pagare comunicazione e pubblicità sul referendum trivelle è uno spreco inopportuno in una fase di crisi come quella attuale.

Si tagliano i servizi e i punti nascita. Non ci sono risorse per le attività delle associazioni e delle imprese. Eppure la maggioranza sperpera ben 40.000 euro per un'attività di comunicazione inutile, perché questo appuntamento referendario è già promosso a livello nazionale. E' una spesa inutile per un referendum inutile. La giunta regionale impegni le risorse su cose ben più importanti per i cittadini, le famiglie e le imprese delle Marche. Per queste ragioni ho votato ieri contro a questa proposta"; così commenta Carloni capogruppo di Area Popolare il voto di ieri in consiglio regionale.


da Mirco Carloni
Consigliere Regionale - Area Popolare





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-03-2016 alle 13:01 sul giornale del 10 marzo 2016 - 1000 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica, mirco carloni, Area Popolare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/auDK





logoEV