Partita stregata e tante interruzioni: Alma Isernia finisce zero a zero

Fano 24/01/2016 - Sivilla sbaglia un rigore nel secondo tempo. Diversi gli errori da parte dei padroni di casa ma troppe interruzioni di gioco: enorme la differenza tra i 90 minuti e il tempo effettivamente giocato. I molisani esultano per il pareggio a fine gara.

Al 4' punizione per l'Isernia: batte Ruggieri ma la difesa spazza via prima che Marcantognini possa avventarsi sulla sfera. Al 7' prima vera occasione per l'Alma: Gucci s'invola sulla fascia destra e mette in mezzo per Sivilla ma il portere Schina compie un "miracolo" reagisce d'istinto allungando le braccia in tuffo. Al 23' scambio veloce Gucci Borrelli ma Schina ci vanifica l'azione per la seconda volta. Alla mezz'ora Favo è costretto a uscire per uno sconto con Fontana: al suo posto entra, con il numero 13, Gregorini. Punizione di Borrelli al 34' ma anche in questo caso Schina, in tuffo, salva la porta. Da qui alla fine del primo tempo è una continua interruzione del gioco, con i molisani che cadono a ogni contatto. Da segnalare, a tal proposito, lo scontro involontario tra Schina e il granata Nodari: l'estremo difensore ospite cade a terra incolpando i tifosi fanesi di aver tirato un oggetto dalla curva.
Poco cambia nella ripresa. Da segnalare, al 18', un fallo netto di Ruggieri su Torta ma la direttrice di gara ammonisce il sei granata, già diffidato, invece di concedere calcio di rigore all'Alma. Al 28' Isernia veramente pericolosa: contropiede dei bianco-celesti, palla a Evangelista che, solo davanti a Marcantognini, tira di piatto sinistro ma il portiere granata respinge in scivolata: sfera che finisce sui piedi di Panico, tiro e deviazione di Nodari. Sull'azione seguente Mingione atterra Ambrosini in area e questa volta c'è rigore. Ma non finisce qui: Schina viene espulso per proteste durante la battuta del penalty e si rifiuta di uscire. Sivilla, dopo aver atteso due minuti, calcia male dal dischetto, il neo entrato Silvestri respinge e, sulla ribattuta, la palla finisce sopra la traversa. Cross di Borrelli al 40' per Nodari che schiaccia di testa ma colpisce la traversa. Dopo 5 minuti di recupero concessi dal quarto uomo, l'arbitro manda tutti sotto la doccia. I molisani esultano per aver strappato un punto al Mancini
Alma Juventus Fano: Marcantognini, Camilloni, Dejori, Lunardini, Nodari (45' st Apezteguia) , Torta, Sivilla, Favo (26' pt Gregorini), Gucci, Borrelli, Marianeschi (14' st Ambrosini). A disposizione: Galeri, Gregorini, Lucciarini, Ambrosini, Verruschi, Falsaperla, Mei, Apezteguia, Bartolini. Allenatore: Alessandrini.
Isernia: Schina, Mancino, Tuccia, Simonetti, Sabatino, Ruggieri, Mingione, Fontana, Saltarin (43' Capezzuto), Panico (39' st Evacuo), Evangelista (31' Silvestri). A disposizione: Silvestri, La Torre, Cirillo, Capezzuto, Cantoro, Santoro, Evacuo, Potena, Giraldi. Allenatore: De Bellis.
Arbitro: Carina Susana (Livorno). Assistenti: Andrea Baldini (Pistoia), Stefano Lenza (Firenza)
Ammoniti: Dejori, Marianeschi, Torta, Simonetti, Fontana, Evacuo, Sabatino. Espulso Schina. Angoli: 4 - 3







Questo è un articolo pubblicato il 24-01-2016 alle 16:36 sul giornale del 25 gennaio 2016 - 531 letture

In questo articolo si parla di sport, articolo, Francesco Gambini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/asQ0





logoEV