Svelato il palazzetto dello sport senza amianto

Palazzetto dello sport Fano Fano 16/01/2016 - Seri Mascarin e Del Bianco hanno presentato alla città il Salvador Allende appena bonificato: aggiunti anche un nuovo impianto acustico, una tensostruttura fonoassorbente e due uscite di sicurezza.

Ben dieci tonnellate di materiale cancerogeno eliminate dall'impianto sportivo di via San Lazzaro. "Con quest'ennesima opera - annuncia il sindaco Seri insieme al dirigente Asur di prevenzione e igiene, Massimo Agostini - abbiamo dimostrato ulteriormente la nostra sensibilità alla salute pubblica e all'ambiente". Presente anche la deputata Lara Ricciatti di Sinistra Italiana "a dimostrazione che il Governo Centrale non è rimasto sordo alle nostre richieste".

Gare d'appalto avviate a settembre, lavori inziati l'otto di ottobre e completati il 21 dicembre, anche se l'amministrazione ha dovuto attendere tre settimane per rimuovere i ponteggi a causa di alcuni problemi con l'illuminazione. Oltre ai 488 mila euro complessivi per la bonifica, effettuata dalla ditta NI.AL. Nizzoli,ne sono stati aggiunti 110 mila per quattro grandi teli fonoassorbenti provenienti dalla Francia. "Sono state realizzate anche due uscite di sicurezza legate a motivi burocratici" aggiunge l'ingegner Caiterzi dell'ufficio tecnico comunale.

Il "restauro" dell'Allende è, tuttavia, soltanto una piccola parte: il Comune ha infatti risanato 60 proprietà disseminate nelle campagne, tra case coloniche e magazzini, per un totale di 155 tonnellate, alle quali se ne aggiungono 30 dall'ex mattatoio (il dato della palestra Venturini non è ancora disponibile).

Clicca sulle immagini per ingrandirle








Questo è un articolo pubblicato il 16-01-2016 alle 12:30 sul giornale del 17 gennaio 2016 - 1742 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, articolo, Francesco Gambini, palazzetto dello sport salvador allende

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aszi





logoEV