Banca Marche, Carloni: "Vicini a chi ha perso tutti i risparmi, Ceriscioli si impegni"

Mirco Carloni, capogruppo regionale di Area Popolare Fano 04/01/2016 - Dichiarazione del capogruppo di Area Popolare Mirco Carloni in relazione alla manifestazione dei risparmiatori di Banca Marche.

“Siamo vicini a chi ha perso i risparmi di una vita. Anche oggi che i risparmiatori di Banca Marche manifestano per rivendicare i loro giusti diritti esprimiamo loro profonda solidarietà. Ma la solidarietà delle istituzioni deve tradursi anche in fatti concreti. Il Presidente Ceriscioli si deve impegnare: serve il Fondo di solidarietà della Regione Marche per i risparmiatori delle fasce più deboli, che si affianchi a quello nazionale. Il Governatore delle Marche non può fare come Ponzio Pilato, lavandosi le mani di questo che è uno dei principali problemi delle Marche”.


da Mirco Carloni
Consigliere Regionale - Area Popolare





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-01-2016 alle 14:14 sul giornale del 05 gennaio 2016 - 410 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica, mirco carloni, Area Popolare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/asbb


La politica è già stava vicina tramite le fondazioni a banca delle marche ed abbiamo visto quello che ha combinato ora è meglio che se ne stia molto lontana.
L'eventuale problema del risarcimento agli obbligazionisti è un problema centrale e non della regione marche che di grane ne ha molte e per problemi di sua competenza.

In questa storia non ci sono figli e figliastri, ovvero obbligazionisti bisognosi diversi dagli altri un po' più abbienti e totalmente diversi dagli azionisti che, questi ultimi vengono scambiati per biscazzieri/traders invece di piccoli risparmiatori investitori cassettisti.
No, proprio no, dove entra la politica, a partire dalle fondazioni, allo sciagurato decreto ministeriale del 22 novembre 2015, per finire alle tue inutili chiacchiere, sig. politico politicante Carloni, fa solo tanti e troppi casini ( che poi vengono rimediati negli anni successivi con prevedibili giuste salvaguardie - vedi legge Fornero per la quale con la Finanziaria 2016 decretata a Dic. 2015 è stata fatta appena la settima salvaguardia e già si parla della nuova, l’ottava - ); è meglio dunque che ne restiate fuori, anche perché parlare di un problema che non si vive, dimostra solo tanta inutile pontificazione e blaterazione.




logoEV