Progetto Fano e Udc: "Santa Croce, molto preoccupati per ostetricia e ginecologia"

santa croce fano Fano 03/01/2016 - Leggiamo con molta preoccupazione della volontà di continuare nella riorganizzazione dei servizi ospedalieri togliendo all'ospedale di Fano, dopo la chirurgia H24, anche il punto nascita di ostetricia e ginecologia da sempre fiore all'occhiello del nostro ospedale grazie alla professionalità del Dottor Claudio Cicoli e di tutto il suo staff.

E' evidente che è ormai in atto da mesi una chiara strategia di svuotamento di tutte le eccellenze di Fano a favore di Pesaro, nel silenzio assordante del primo cittadino di Fano sindaco Seri e di tutta la sua maggioranza.

Ceriscioli e tutti i suoi uomini, sodali e fedeli, stanno massacrando la sanità provinciale a favore solo ed esclusivamente della città di Pesaro. Non osiamo immaginare cosa può voler dire per tutte le mamme fanesi e di tutta la vallata andare a partorire a Pesaro.

Il 18 gennaio a Fano ci sarà il consiglio comunale monotematico sulla sanità voluto da noi di Progetto Fano e Udc alla presenza di Cerisicoli, al quale consigliamo di venire con delle risposte a favore del nostro ospedale, insieme alle prese di posizione che ci aspettiamo dal sindaco e da tutta la maggioranza.


da Davide Delvecchio
Aramis Garbatini
Alberto Santorelli

Udc-Progetto Fano





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-01-2016 alle 12:40 sul giornale del 04 gennaio 2016 - 842 letture

In questo articolo si parla di fano, udc, politica, Alberto Santorelli, davide delvecchio, santa croce fano, Aramis Garbatini, Progetto Fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ar0y