Incontro pubblico con Ceriscoli al Teatro della Fortuna

sala verdi 24/02/2015 - Una sala Verdi gremita ha accolto Luca Ceriscioli ( candidato PD alle primarie del centrosinistra del 1^ marzo ) a Fano per l'incontro pubblico organizzato dal Comitato di Fano per Ceriscioli Presidente, durante il quale ha illustrato il suo programma per il governo della Regione Marche, in modo pragmatico e chiaro.


Tanti i temi trattati tra cui: priorità a difesa della costa, infrastrutture e sanità "bisogna avere il coraggio di ridefinire il sistema sanitario sui bisogni dei cittadini realizzando risposte di qualità in un rapporto di unità fra le strutture. Nella misura in cui riusciremo a produrre questo cambiamento fra 5 anni i cittadini potranno dire 'ci sentiamo più sicuri' e i territori e le comunità si sentiranno parte di questo sistema e protagonisti di questo cambiamento''; urbanistica:"abbiamo una legge urbanistica degli anni 70. In 40 anni non siamo stati in grado di cambiare questa norma. Ora dobbiamo 'costruire sul costruito' e difendere il territorio, tutto è cambiato: sento che le stesse persone che hanno governato negli ultimi 20 anni vorrebbero governare per altri cinque ma questi avranno delle cose da fare ancora per molto se continuano a lavorare così"  e ancora "turismo, cultura e agricoltura: settori che ci potranno dare grandi opportunità".
 
Si sono succeduti diversi interventi a sostegno della sua candidatura, ad aprire i saluti del Sindaco Massimo Seri " Non posso mancare nel dare il mio contributo ad un momento importante come questo, si va a definire il nuovo governo della Regione, luogo in cui Fano vanta crediti da molti anni ormai, serve una giusta rappresentanza fanese di centrosinistra regionale; chiedo a Ceriscioli di prendersi tre impegni prioritari con noi: Sanità, Porto e Difesa delle Coste"

Il Vice Sindaco e Segretario PD Fano Stefano Marchegiani: "Ci stiamo avvicinando all'appuntamento delle prossime elezioni regionali con tutta la consapevolezza dell'importanza che l'esito del voto di maggio avrá per la nostra comunità. Il Partito Democratico sarà protagonista di questa sfida attraverso la sua chiara visione del futuro, alternativa allo sfascismo grillino e a chi ha fatto perdere 20 anni di tempo al nostro Paese subordinando le scelte politiche alle proprie vicende personali; citando il Segretario Regionale Comi, ci rendiamo conto che " il passato è fonte di orgoglio ma non deve diventare un fardello tanto pesante da inibire la ricerca di nuove soluzioni" e ancora " da una crisi si esce vincenti solo se si impara a essere diversi, a stupire sè stessi e gli altri",nche il PD di Fano chiede questo a Luca Ceriscioli."

Sara Cucchiarini, Consigliere Comunale e Coordinatrice del Comitato di Fano per Luca Ceriscioli Presidente: "Ceriscioli è il connubio di buona amministrazione e rinnovamento capace d'imprimere il necessario cambio di rotta al governo regionale: una solida esperienza amministrativa e nessun incarico in Regione, è stato un Sindaco che ha saputo fare molto bene per il proprio territorio (Sole24Ore lo individua tra i Sindaci più apprezzati d'Italia) e il rinnovamento che porta con sè non è meramente anagrafico ma interpreta quel cambiamento che sta nella capacità di dialogare, mettere in relazione e valorizzare i territori tutti, uno stile di governo fatto di scelte partecipate che chiude con le imposizioni dall'alto. Fano ha bisogno di ritrovare il proprio protagonismo nel quadro regionale e contare quanto merita la terza città delle Marche".

Torriani Francesco, Consigliere Comunale e Coordinatore del Comitato di Fano per Luca Ceriscioli Presidente: "come pd siamo consapevoli che fare agricoltura non vuol dire semplicemente produrre materia prima, ma anche salute, ambiente, socialità, territorio e questi elementi sono molto legati al benessere delle persone. Il prossimo Expo sarà una grande occasione per rimettere al centro il tema dell’agricoltura e dell’importanza della produzione del cibo in maniera sostenibile. A livello regionale occorre sviluppare con maggior determinazione un modello produttivo ecosostenibile, che sappia fare sistema e filiera  e che produca prodotti e servizi di qualità."
 
Seggi di Fano:

Fano Centro Mare : Circolo Pd Via Puccini, 8
Fano Poderino Ex sede II Circoscrizione, Via Redipuglia
Fano Gimarra Ex scuola Bianchini, Strada Naz. Adriatica Nord - Gimarra
Fano San Lazzaro Ex sede III Circoscrizione Centro Commerciale San Lazzaro
Fano Fenile, CAnte di Montevecchio, Frazione Fenile, 1
Fano S. Orso Palestra Scuola Elemenetare S.Orso, Via Soncino
Fano Cuccurano Ex sede V Circoscrizione, Via Flaminia c/o Parco Pubblico - Cuccurano
Fano BellocchiCircolo Arci, Via I Strada - Bellocchi
Fano Metaurilia Pontesasso, ex sala di Quartiere, Piazzale Pucci - Loc. Metaurilia





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-02-2015 alle 09:56 sul giornale del 25 febbraio 2015 - 1401 letture

In questo articolo si parla di politica, Sala Verdi, Comitato Ceriscioli Presidente

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/afPA


Resto sempre dell'avviso che in questi casi, per esprimere alle elezioni regionali il proprio libero voto, non siano necessarie ai cittadini "prove tecniche di voto" (che, scusate, da compagno, mi sanno di vecchia politica... comunque AUGURI!)

utente registrato

24 febbraio, 12:42
Non è detto che chi ha governato bene per la città di Pesaro sia anche in grado di governare bene tutta la Regione, ivi compresa Fano limitrofa a Pesaro. Non vorrei che fra 5 anni siamo ancora qui a chiedere il dragaggio del porto di Fano, le scogliere in Sassonia, il nuovo ospedale, l'approvazione di un nuovo PRG per i capannoni dello zuccherificio e simili. Temo che questo candidato privilegerebbe gli interessi di Pesaro.

Utente registrato... e preciso. Per l'Ospedale unico, per puro esempio, si dice che verrebbe momentaneamente "sospeso", fin da ora, che ancora manco sanno dove e quando eventualmente farlo e, ovviamente, senza un euro! E chiedono ancora il voto e, magari, glie lo danno pure. Salvo poi a lamentarsi...

FORZA IL PARTITO HA BISOGNO DEI VOSTRI 2 EURO, E LE PECORE OBBEDISCONO