Marotta: dipendenti comunali al lavoro nei sottopassi allagati

sottopasso via togliatti 1' di lettura Fano 06/02/2015 - Nel pomeriggio di venerdì 6 febbraio, dopo la tremenda nottata che ha colpito il lungomare marottese, una squadra di tecnici del Comune di Mondolfo si è messa al lavoro aiutata dalla polizia municipale.

Alle ore 18 'le rane' è tornato di nuovo agibile per automobilisti e residenti. Stessa sorte al sottopasso di via Togliatti, dove alcuni dipendenti comunali, addetti alle emergenze, hanno azionato i macchinari aspiratori: erano le quattro del pomeriggio quando sono arrivati insieme alle guardie municipali che hanno transennato la via e supervisionato i lavori per la loro riuscita in tutta sicurezza. Da segnalare, nella mattinata, l'allagamento degli scantinati di alcune strutture alberghiere, come l'hotel Abbazia che si trova a pochi metri dal sottopasso in foto.

L'associazione 'Attraverso Marotta, nelle ore successive ai fatti, ha pubblicato un ironico video dedicato proprio all'amministrazione comunale che, in mattinata, non rispondeva al telefono: mentre scorrono alcune immagini relative alla mareggiata, si sente il telefono del Comune che squilla a vuoto, nessuno dall'altra parte. (foto di Jacopo Zuccari)








Questo è un articolo pubblicato il 06-02-2015 alle 18:28 sul giornale del 07 febbraio 2015 - 1071 letture

In questo articolo si parla di cronaca, marotta, maltempo, articolo, Francesco Gambini, alluvione marotta, sottopasso via togliatti, sottopasso le rane

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ae3S





logoEV