Fai Cisl e Flai Cgil: porto di Fano, urgenti i lavori di dragaggio

secca porto di fano 1' di lettura Fano 05/02/2015 - Le due sigle sindacali denunciano i gravi rischi per i lavoratori e per l’economia della città.


Siamo molto preoccupati per la situazione non più sostenibile. I lavoratori che noi rappresentiamo a causa delle difficoltà di manovra per ormeggiare i pescherecci nel porto rischiano di trovarsi in condizioni di estremo pericolo soprattutto in caso di maltempo.
Queste preoccupazioni, una nostra delegazione, le ha già espresse al sindaco di Fano Massimo Seri nel corso di un recente incontro.Il sindaco si è detto disponibile ad affrontare questo problema con tutte le parti coinvolte. Noi chiediamo che i lavori di dragaggio del porto siano intrapresi urgentemente anche perché rischiano di saltare molti posti di lavoro con ricadute pesanti sull’economia della terza città delle Marche.
Per questo sollecitiamo l’attivazione immediata di un tavolo regionale per accelerare il dragaggio e quindi permettere lo svolgimento in sicurezza delle attività lavorative collegate al porto.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-02-2015 alle 16:13 sul giornale del 06 febbraio 2015 - 737 letture

In questo articolo si parla di politica, porto di fano, dragaggio porto di fano, secca porto di fano, fai cisl flai cgil

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aeYJ





logoEV