Marotta, Fano Unita risponde a Gabriele Vitali: 'Le assurdità non hanno limiti'

Coordinamento Fano Unita 4' di lettura Fano 16/05/2014 - Alle assurdità non c’è proprio limite, specie se accompagnate all’ignoranza, che diventa ancor più grave quando a parlare è un presidente di un comitato che si dice portabandiera di democrazia e rispetto popolare.

Il riferimento è alla dichiarazione di Gabriele Vitali presidente del Comitato pro Marotta Unita pubblicata on line.

Non vediamo cosa ci sia di strano sul fatto che due candidati sindaco di un Comune prendano fermamente le difese di una parte dei propri futuri cittadini, di una parte (non tanto piccola e insignificante come viene detto) del proprio territorio. Non vediamo nemmeno cosa ci sia di strano se una Amministrazione ricorre al Tar contro una decisione che danneggia una parte dei suoi cittadini (Pontesasso e Torrette) . Non vediamo cosa ci sia di strano se il Comitato Civico FanoUnita, senza pregiudizi politici, inviti due candidati sindaci (tra l’altro politicamente opposti) e chieda loro di esprimersi su una problematica fortemente sentita da coloro che saranno i futuri amministrati. Strano è invece che un Consiglio Regionale eluda una sentenza del TAR che aveva chiaramente detto di estendere il voto alle sole frazioni limitrofe del Comune di Fano, ampliando invece la platea referendaria anche ad una parte di Marotta di Mondolfo, con il solo scopo di portare a casa una vittoria acclamata pubblicamente dal proprio Presidente (vedi incontro del 04/02/2014 all’Hotel Garden).

Appare molto più assurdo e poco coerente invece il contrario e cioè che un futuro primo cittadino appoggi e sostenga una scissione ed un distacco di quello che sarà poi il suo futuro territorio. Oltretutto, e qui le assurdità crescono in maniera esponenziale, come può un futuro sindaco lasciare che altri cittadini di un altro Comune decidano per conto ed in pieno disaccordo di quelli che dovrebbero essere i suoi futuri cittadini! ….Fanesi come fate a sentirvi tutelati da chi in cambio di chissà che cosa, è pronto a svendervi??

Le assurdità non sono finite….in certe liste sono presenti canditati consiglieri che fino a un paio di mesi fa sostenevano la scissione e che si sono stranamente candidati per un Comune che non riconoscono per il loro territorio. Come può un tale Consigliere amministrare al meglio il nostro Comune? Ma soprattutto, di quale Comune tutelerà gli interessi da qui a cinque anni? Già nell’ultima Consiglio Comunale erano presenti personaggi di Marotta che eletti Consiglieri di Maggioranza si sono definiti “NON FANESI”… non possiamo rimanere indifferenti a tutto questo.

Un monito al Presidente Gabriele Vitali: le dichiarazioni vanno fatte in maniera precisa e corretta perché la giusta informazione è un diritto di ogni cittadino il quale non deve essere danneggiato da notizie false proferite con leggerezza. Ci teniamo a precisare infatti alcuni concetti. Innanzitutto Del Vecchio e Seri sono stati invitati dal “Comitato Civico FanoUnita” regolarmente istituito e non dal vecchio Coordinamento. Ma soprattutto, ancor più grave, le sezioni elettorali chiamate al voto il 9 marzo 2014 a nord di Marotta sono stati due il 47 ed il 48 cioè Pontesasso e Torrette mentre Metaurilia non c’entra assolutamente niente. Inoltre quando si parla di tutela alla democrazia non ci si deve dimenticare che considerando le sole sezioni coinvolte al passaggio il si ha prevalso con un margine minimo del 57% che si riduce a circa il 38% se si considera la scarsa affluenza alle urne e sappiamo benissimo che in un referendum chi non va a votare è colui che non vuole alcun cambiamento ma vuole rimanere nello stato attuale.

Ricordiamo infine che a seguito all’istanza di prelievo inviata dal Comune di Fano, il Tar sarà chiamato ad esprimersi in merito al secondo ricorso del Comune di Fano e del Comitato cittadino di Mondolfese rimasto impregiudicato. Se il Tribunale Amministrativo Regionale dovesse confermare la prima sentenza, inevitabilmente i voti dei cittadini di Marotta di Mondolfo sarebbero annullati ed allora a prevalere sarebbero inequivocabilmente ed in maniera assoluta i sostenitori del NO.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-05-2014 alle 17:40 sul giornale del 17 maggio 2014 - 2570 letture

In questo articolo si parla di attualità, marotta, Comitato Pro Marotta Unita, coordinamento fano unita, da Coordinamento Fano Unita, gabriele vitali

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/4kP





logoEV