Il liceo artistico Apolloni incontra l’artista non udente Daniele Covarino

Daniele Covarino 1' di lettura Fano 12/04/2014 - E’ attraverso il concorso premio “Eleanor Worthington” la cui edizione di questo anno è dedicata alla “Disabilità e interazione-nuovi linguaggi espressivi”, che gli alunni delle classi 4°A arti figurative, 4°B design del metallo, 5°A decorazione pittorica del nostro liceo, si stanno interrogando come è possibile, in che modo nella nostra società, possono comunicare tutte quelle persone che non possiedono l’uso della parola

In che modo possano esprimere i propri bisogni, ma soprattutto le proprie idee, emozioni e diritti? A tal proposito, la nostra scuola ha avuto il piacere di invitare in questo periodo, l’artista scultore non udente Daniele Covarino e Paola Palombi insegnante e interprete del lingua LIS. Con loro abbiamo passato quattro ore tra esperienze, lezione tecnica e prove di linguaggio dei segni. Per noi studenti, ascoltare l’esperienza di un artista, per lo più con una disabilità come quella della sordità, è stato di forte stimolo e di un modello a cui ispirarsi.

Sappiamo bene che il campo dell’arte è un mondo intricato, affrontarlo come lo sta facendo Daniele, ci ha comunicato la voglia di continuare questo percorso. Le sue opere sono rimaste gradite a tutti così come il suo intervento e la sua voglia di creare. Grazie a Paola Palombi che con la sua professionalità ci ha avvicinato a questa difficile ma non impossibile capacità di comunicare nella “diversità” e “in bocca al lupo” per il suo percorso da artista a Daniele Covarino .








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-04-2014 alle 10:52 sul giornale del 14 aprile 2014 - 614 letture

In questo articolo si parla di cultura, artista, non udenti, apolloni, scultore, Liceo artistico, daniele covarino, Paola Palombi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/2tu





logoEV