Sindacati di Polizia uniti contro la chiusura del Distaccamento della Stradale di Fano

Polizia 2' di lettura Fano 28/02/2014 - Senza nulla dire ai diretti interessati, il Ministero dell’Interno ha manifestato, con nota riservatissima, l’intenzione di accorpare il Distaccamento di Polizia Stradale di Fano alla Sottosezione Autostradale, per "rispondere all’esigenza di procedere a una rimodulazione dell’assetto organizzativo dei presidi della Polizia Stradale e di ottimizzare le risorse disponibili".

Se ciò dovesse succedere e probabilmente succederà, l’unico beneficiario delle risorse umane sarà la società Autostrade, a tutto svantaggio del territorio della Provincia di Pesaro e Urbino e del comprensorio fanese, che vedrà togliere alla comunità una media di 50 pattuglie mensili.- “Pochi sanno che, qualora si verificasse una situazione di emergenza in autostrada, le pattuglie sul territorio provinciale vengono immediatamente convogliate all’interno dell’A14 senza alcun problemi, mentre è assolutamente impossibile che avvenga il contrario; ad esempio, non si è mai visto, anche in situazioni gravi di emergenza, una pattuglia della Sottosezione uscire da una arteria stradale considerata, più importante. La città di Fano, per densità demografica è la terza città delle Marche, ed ultimamente vari esponenti politici hanno segnalato la fase critica della sicurezza in questa città.

Queste OO.SS., in passato, hanno rappresentato con dovizia di particolari la propria contrarietà alla all’accorpamento del Distaccamento di Fano con la Sottosezione Autostradale, rappresentando nello specifico che l’offerta di sicurezza agli abitanti di Fano subirebbe un inevitabilmente contrazione e che comunque l’assegnazione d’ufficio del personale del Distaccamento alla Sottosezione non rappresenta una strada percorribile in quanto in caso di chiusura bisognerebbe, in analogia ad altre situazioni già affrontate, consentire al personale di scegliere altri uffici di Polizia di Stato presenti nella medesima sede.

Tutte le OO.SS., avevano proposto, e ottenuto, una soluzione che ha prodotto un risparmio economico, una razionalizzazione delle risorse umane ed un migliore ed armonico sistema di sicurezza per la città di Fano. Infatti, l’accorpamento all’interno dello stabile che ospita il Commissariato di P.S. di Fano ha consentito allo stesso tempo l’azzeramento dei canoni di locazione, degli oneri dei consumi energetici ed ottiene nel contempo una sostanziale ottimizzazione dell’utilizzo delle risorse umane. Se questi erano gli obiettivi del Dipartimento non riusciamo a comprendere quali altri intenti si stanno occultando. Ora, i nostri vertici dovrebbero per prima cosa spiegare ai cittadini e ai poliziotti che razza di spending review è mai questa. Nel contesto, invitiamo tutte le autorità politiche e, soprattutto, quelle governative, come nel passato, ad attivarsi per scongiurare l’accorpamento (=chiusura) del Distaccamento Polizia Stradale di Fano alla Sottosezione Autostradale.


da SAP, SIAP, UGL, CONSAP, COISP
Segreterie Provinciali Generali Pesaro Urbino





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-02-2014 alle 16:52 sul giornale del 01 marzo 2014 - 563 letture

In questo articolo si parla di attualità, polizia, Sap, ugl, Consap, sindacati pesaro, siap, coisp, sindacato polizia, polizia stradale di Fano, sindacati di polizia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ZeZ





logoEV