Terremoto tra Marche e Umbria: altre scosse registrate nella notte

1' di lettura Fano 23/01/2014 - Prosegue senza sosta lo sciame sismico nel bacino di Gubbio: è di 3.3 della scala Richter l'ultima scossa registrata alle ore 8.10 di giovedì 23 gennaio.

La scossa, con una profondità di 5.3 km, è stata avvertita al confine tra Umbria e Marche, facendosi sentire indistintamente anche nel pesarese fino a Cantiano.

Un altro movimento tellurico significativo è stato poi localizzato nel corso della notte, intorno alle 3.03, nel distretto del Metauro, fino a Piobbico: come riportato dall'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, la profondità era di 6 km con magnitudo 2.9 della scala Richter.

Non si registrano danni a persone o a cose.






Questo è un articolo pubblicato il 23-01-2014 alle 09:30 sul giornale del 24 gennaio 2014 - 1433 letture

In questo articolo si parla di cronaca, terremoto, fano, news, Laura Congiu, notizie fano, ultim'ora, bacino di gubbio, distretto del metauro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/XqY