Simoncini: 'Zero mini-imu...tutto vero. Frutto di spending review ancora in atto'

1' di lettura Fano 22/01/2014 - L’Amministrazione Simoncini in questi giorni sta ultimando il bilancio comunale 2014. La spending review ed il taglio di risorse per gli enti locali stanno pesando anche sulle casse osimane, che vale la pena ricordarlo possono contare su un tesoretto di oltre 10 milioni di euro fermo alla Banca d’Italia per il ben noto patto di stabilità.

Si stanno apportando diversi tagli e, per continuare a dare il buon esempio (ad Osimo il sindaco ed assessori viaggiano con la propria autovettura, non ci sono autoblu e si utilizza il proprio cellulare, tanto per citare alcune buone pratiche già in atto da tempo), la sforbiciata interesserà anche le indennità di sindaco, consiglieri e assessori, pur di non aumentare le tasse comunali ai cittadini e compensare i nuovi tagli del governo.

'E’ prioritario non dissanguare le famiglie e le imprese – dichiara il primo cittadino – noi ci siamo impegnati a rispettare questo principio e continueremo a farlo. Mentre in altri comuni si moltiplicano le segnalazioni di disagi e proteste dei cittadini alle prese con il pagamento della mini-imu, agli osimani tutto questo è stato evitato per non gravare troppo sulle loro tasche. Sul cosiddetto “ballo del mattone” abbiamo ricevuto numerosi apprezzamenti che ci stimolano a continuare sulla strada intrapresa.

Alcuni concittadini, magari un po’ increduli, si sono rivolti al caf, commercialisti e consulenti per averne la certezza. Non si tratta di un intervento “miracoloso”, ma di buona amministrazione e comunque rappresenta un segnale di attenzione per la città” –
conclude Simoncini.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-01-2014 alle 18:54 sul giornale del 23 gennaio 2014 - 1816 letture

In questo articolo si parla di politica, osimo, Comune di Osimo, sindaco, simoncini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Xqc


niccolò

22 gennaio, 19:52
La retorica sulla famiglia del prossimo consiglio comunale, finalizzata a raccogliere qualche votino in più, la potevate risparmiare a tutti gli osimani.
Lo stesso vale per la questione imu.

Il fatto che le tasse ed imposte locali, immondizia compresa, possono calare ancora e di tanto, lo dimostra il disavanzo di 10 milioni di euro, bloccati alla Banca d'Italia; questi sono quattrini nostri, prelevateci dissennatamente, frutto di "bravure!" ma ancora poca spending review.
Agite veramente nei confronti dei cittadini, evitando campagne elettorali continue che lasciano il tempo che trovano.

Commento modificato il 22 gennaio 2014

Ma i 10 milioni di "tesoretto" non stavano meglio nelle tasche dei cittadini? Non mi pare che ci sia stata questa virtuosità! Ed è la quarta volta che sulla mini-Imu vi autoincensate...facendo affiggere anche manifesti delle liste civiche a spese nostre...E mò basta,abbiamo capito,voltate pagina! O fino a maggio dobbiamo sentire la vostra solfa del virtuosismo...ma quale?

lucrezio

23 gennaio, 11:18

A proposito di autovetture e cellulari, così come citato nell'articolo, ad Osimo c'é qualche sindaco ed assessore di troppo che, utilizzando la sua autovettura e sicuramente il suo cellulare, mentre guida, ne fa proprio troppo utilizzo conversandoci, messaggiandoci e cliccandoci contro ogni regola del CdS e buona logica di educazione e di comportamento nei confronti di se stessi, ma soprattutto degli altri e di potenziale pericolo e danno derivante, in quanto con una mano guida e cambia le marce e con l'altra tiene ben stretto il suo cellulare. Mi complimento nuovamente.




logoEV