Rossi (FAP): 'Sulla Fano-Grosseto il PD ci sta prendendo in giro'

Fronte di Azione Popolare Pesaro-Urbino Giacomo Rossi Fano 12/01/2014 - Il movimento locale e trasversale "Fronte di Azione Popolare Pesaro-Urbino" che sin dall'inizio si batte contro il pedaggiamento dei tratti esistenti della Fano-Grosseto e contro lo spostamento del tracciato stradale nell'alta Valle del Metauro, attacca duro il Partito Democratico sulla vicenda E78.

Dice il presidente Giacomo Rossi: "Sono mesi che aspettiamo risposte dal presidente Spacca che aveva promesso, anche ai sindaci del suo partito, di venire nei territori a discutere lo spostamento del tracciato. Nessuno si è visto". Rincara Rossi: "Anche il comportamento di Ucchielli pare tanto da presa in giro. Infatti poco più di un mese fa si era pubblicamente schierato contro il pedaggio e contro lo spostamento del tracciato ma di concreto non ha poi fatto nulla. Ucchielli è presidente regionale del partito che governa la regione e la provincia. Se le sue parole fossero state vere si sarebbe potuto mobilitare e far qualcosa subito. Purtroppo fin ad ora, solo chiacchiere abbonitrici". Conclude Rossi: "Sappiano questi parolai che la pazienza dei cittadini ha un limite...".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-01-2014 alle 13:14 sul giornale del 13 gennaio 2014 - 613 letture

In questo articolo si parla di politica, Giacomo Rossi, partito politico, pesaro e urbino, e78, fronte di azione popolare pu, fronte di azione popolare, fronte di azione popolare pesaro-urbino, Fano-Grossetto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/WYr