Danilo Dolci: la vita e l'opera di un uomo di pace

scuola di pace Fano 10/01/2014 - Primo appuntamento della Scuola di Pace "Carlo Urbani" di Fano. Nel mese dedicato alla Pace riprendono gli appuntamenti della Scuola di Pace di Fano per il 2014.


Quest'anno si vuole in particolar modo ricordare il XX° anniversario della morte di don Paolo Tonucci, missionario in Brasile e la Campagna "Una sola famiglia umana-Cibo per tutti" lanciata da Caritas internationalis contro la fame nel mondo e lo spreco di cibo. Si comincia sabato 18 gennaio alle ore 16.30 presso il Centro Pastorale Diocesano (Via Roma, 118) alla scoperta della figura di Danilo Dolci, che negli anni '50 decise di trasferirsi in Sicilia, a Trappeto, povero tra i poveri, in una delle terre più misere e dimenticate del Meridione, dove avvia la sua lotta nonviolenta per il pane, il lavoro, la democrazia e contro ogni mafia. "Senza carità, la conoscenza tende a mancare di umanità; senza conoscenza, la carità è destinata sin troppo spesso all’impotenza."

La vita di Dolci sembra coniugare questa indicazione: l’amore lo stimola ad adoperare le proprie conoscenze a beneficio dei deboli e degli sfortunati; la fiducia e il rispetto lo portano a incoraggiare costantemente deboli e sfortunati ad aver fiducia in se stessi, lo spingono ad aiutarli ad aiutarsi da sé. Il 14 ottobre 1952, sul letto di un bambino morto di fame, dà inizio al primo di numerosi digiuni nonviolenti. La soluzione di tutti questi problemi richiederà tempo, molto tempo: nel frattempo Dolci fa quello che un uomo di scienza e di buona volontà può fare, con una manciata di aiutanti, per mitigare l’attuale degrado e per stabilire, in maniera sistematica e scientifica, ciò che occorrerà fare in futuro e come riuscire a farlo. Danilo Dolci è morto nel dicembre 1997, tuttavia le sue idee sono ancora oggi un punto di riferimento per molti: la ricerca di modelli organizzativi partecipativi, la proposta di un nuovo modo di educare basato sulla valorizzazione della creatività individuale e di gruppo. A raccontarci questa coraggiosa esperienza e scelta di vita sarà il figlio, Amico Dolci, attualmente direttore del Centro per lo sviluppo creativo "Danilo Dolci" a Palermo.
La Scuola di Pace, coordinata da Luciano Benini è organizzata dalla Caritas diocesana in collaborazione con gli altri uffici pastorali diocesani e il mondo del volontariato locale. Gli incontri sono gratuiti ed aperti a tutta la cittadinanza. Per chi lo desidera, la frequenza della scuola dà diritto ad un attestato di frequenza. Per ogni altra informazione rivolgersi a: saladellapace@gmail.com; 0721/827351; 335/7057132





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-01-2014 alle 19:29 sul giornale del 11 gennaio 2014 - 829 letture

In questo articolo si parla di attualità, scuola di pace, danilo dolci, Caritas Fano Sala della Pace

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/WWx





logoEV