Turismo, Rapa: 'Servono progetti e risorse'

boris rapa Fano 08/01/2014 - "Non ce ne voglia il Sindaco Aguzzi, persona da noi stimata, se ci permettiamo di non condividere alcune sue considerazioni uscite sulla stampa" dichiara il coordinatore di Assoturismo Marche.


Ci fa piacere che ritenga il Turismo “settore che oggettivamente rappresenta sempre il comparto trainante della nostra economia”, un concetto estremamente importante per noi operatori, ancor più se detto dal primo cittadino. Ci fa piacere che parli del rilancio del Turismo, un po’ meno che lo dica a pochi mesi dalla fine del suo mandato. Ci fa piacere che pensi di creare le condizioni perché gli operatori possano dar vigore alle loro attività, ma ci fa meno piacere ricordare che ha ritenuto opportuno voler reintrodurre, dopo 23 anni, sul nostro territorio, la gabella più antituristica che possa esistere, qual’è la tassa di soggiorno. Riteniamo importante che la nostra città possa offrire intrattenimenti e locali serali, soprattutto grazie a bravissimi imprenditori, ma che il Sindaco ritenga tutto questo sostenere il turismo, ci sembra minimalista e non è certo il romagnolo che viene a Fano a far serata a generare flussi turistici.
Definito il concetto, possiamo condividere alcune scelte fatte dall’amministrazione, come quella del piano particolareggiato delle strutture ricettive, che, sfortuna vuole, sia stato portato a termine in un periodo non particolarmente favorevole agli investimenti, strumento che in altri tempi sarebbe stato molto vantaggioso e che Confesercenti ha sollecitato per più di dieci anni. Anche la successione di ben 6 assessori al turismo in 9 anni riteniamo non sia stata una scelta corretta: se c’è un settore in cui necessitano continuità e programmazione è proprio quello turistico. Purtroppo si è sempre navigato a vista, a compartimenti stagni, cercando soluzioni a tampone senza nessun nesso. Il malato è grave e non può essere curato con una semplice aspirina, si necessita di un’attenta analisi , di una diagnosi, poi si può procedere alla terapia, che tradotto significa partire da un’analisi dello stato di fatto, individuare le criticità e i punti di forza e poi redigere una progettazione e una programmazione di una politica di sviluppo turistico territoriale. Serve una politica sulla quale investire risorse e progetti, serve un confronto e servono competenze. Non è possibile constatare che una amministrazione che crede nel turismo, oggi, nell’era del web, abbia un sito istituzionale turistico “d’epoca”, e spesso non aggiornato, un intervento che non richiede nemmeno investimenti di chissà quale entità.
Bisogna ripartire dai numeri: nel 2004 il comune di Fano contava 769.050 presenze turistiche, nel 2012 il consuntivo parlava di 693.114 presenze, un deficit di 75.936 unità che in termini percentuali significa aver perso un 9,87% a cui va aggiunto il dato 2013(non definitivo) di un ulteriore calo del 2% che porta a quasi -12%. Ancor peggio le presenze nelle strutture alberghiere, dal 2004 al 2102 si registra un calo del 17,28%, dati allarmanti su cui riflettere se, come si dice, si considera il settore di primaria importanza. Per cui riteniamo che il tempo delle parole sia giunto drasticamente al termine: è solo facendo squadra, solo mettendo in rete tutti i soggetti interessati, privati, associazioni e politica, che si potrà costruire un percorso serio e duraturo, perché il fine è comune a tutta la città. Condividiamo il concetto del Sindaco di “creare le condizioni perché gli operatori possano dar vigore alle loro attività”, e aggiungiamo che un’amministrazione deve ridare competitività alle imprese del territorio e lo può fare rendendo il territorio più competitivo, più attraente, con maggiori servizi e infrastrutture, rendendo più eque le utenze di competenza comunali e cercando di favorire gli imprenditori con una minor burocrazia. Insomma mettendo risorse sul piatto. Rilanciare il turismo si può, ma servono competenze, progetti , programmazione e denari!!!

da Boris Rapa
Coordinatore Regionale Assoturismo Marche





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-01-2014 alle 17:16 sul giornale del 09 gennaio 2014 - 2118 letture

In questo articolo si parla di politica, stefano aguzzi, Boris Rapa, turismo fano, assoturismo marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/WPJ


Dice: "Rilanciare il turismo si può, ma servono competenze, progetti, programmazione e denari".
Mi sa che il turismo, per ora, non si rilancia...

Aguzzi è bravo, bravissimo, però... E' stimato, stimatissimo, però...
Diceva una pubblicità: "prendi una decisione chiara".