Elezioni 2014, Amare Fano: 'I cittadini pagano la confusione'

1' di lettura Fano 29/12/2013 - In un generale, per certi versi incredibile ribaltamento dei ruoli, la destra ha deciso di candidare a sindaco un comunista dopo 10 anni di governo evidentemente giudicati fallimentari se non hanno trovato tra le loro file un cencio di candidato. La sinistra invece accoglie tra le sue braccia esponenti della giunta di destra.

Gli aspiranti sindaci spuntano come funghi dopo la pioggia. Più la situazione peggiora, più nascono liste civiche a rendere più caotico il panorama. Tutte all’insegna : “destra e sinistra sono uguali”. Questo in pubblico non in privato dove la distinzioni sono ben chiare. Sempre nuove tasse nel nostro futuro, sempre alto il numero degli assessori, sempre tanti i soldi impiegati in iniziative sterili. Nessuno prende impegni. Sempre più sporco il Centro storico, sempre più auto e furgoni a velocità sostenuta, sempre più parcheggi selvaggi Nell’indifferenza dei Vigili non si erano mai viste tante infrazioni. Le dichiarazioni roboanti dell’assessore Silvestri lasciano il tempo che trovano. I cittadini pagano per tutti. Abbiamo pubblicato 10 quesiti sui problemi cittadini, nessuno dei candidati ha risposto. Sarebbe bene che lo facessero AMARE FANO ha superato i trecento iscritti ed ogni giorno che passa diventano più nervosi. Noi non sappiamo accettare candidati che non amano la città che vorrebbero governare. Se lo devono ricordare tutti.






Questo è un articolo pubblicato il 29-12-2013 alle 12:22 sul giornale del 30 dicembre 2013 - 628 letture

In questo articolo si parla di fano, monumento, elezioni comunali, elezioni 2014 fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/WyO





logoEV