Nuova vita per il Parco dei Passeggi: illustrati i primi interventi di riqualificazione

Riqualificazione Passeggi 2' di lettura Fano 16/07/2013 - L'Assessore ai Servizi Sociali Davide Del Vecchio, il Presidente dell'Associazione 'Mimosa' Giampiero Pedini e il Consigliere comunale Pierino Cecchi hanno illustrato i primi interventi di sistemazione del Parco dei Passeggi.

Dopo l'installazione del nuovo ponte, un altro passo avanti è stato fatto. Il bando elaborato in collaborazione con il Job e l'Ufficio del Lavoro della Provincia ha permesso di individuare, tra una cinquantina di persone, tre disoccupati ultracinquantenni da impiegare con un progetto annuale nelle attività di custodia, sorveglianza e cura dell'intera area verde. "Il bando ha prodotto dei buoni risultati in termini di pubblica utilità ed ha dato nuova vita al parco dei Passeggi. Servirà da esempio per altri progetti futuri, come per la zona mare di Sassonia" spiega Del Vecchio. Tutto ciò è stato possibile anche grazie alla sinergia tra l'amministrazione comunale e l'associazione Mimosa presieduta da Giampiero Pedini.

Il processo di riqualificazione dell'area urbana si è concentrato nelle prime due settimane nella sistemazione dei due viali Mazzini e nella pulizia generale del parco, poi si è passati alle cancellate e alle caditoie. In futuro, l'orario di apertura dalle 7 del mattino alle 22 di sera potrebbe essere prolungato in vista della prossima consegna del bar-chioschetto che, dopo l'apposito bando, è già stato aggiudicato. Il Comune inoltre si è impegnato a stanziare ulteriori fondi per interventi di sistemazione dei viali, di pulizia delle caditoie e dell'area verde.

"Ci ho sempre creduto - commenta soddisfatto Cecchi, che ha portato in Consiglio comunale diverse interpellanze al riguardo - è stato un percorso massacrante ma finalmente i Passeggi sono rinati. Abbiamo cercato di dare risposte alle richieste dei cittadini". Presente alla conferenza stampa anche Stefano Seretti, vicequestore aggiunto del Commissariato di Fano, che ha confermato l'impegno delle forze dell'ordine nelle attività di sorveglianza e messa in sicurezza dell'area attraverso controlli in diverse fasce orarie che hanno già portato ad alcune segnalazioni.








Questo è un articolo pubblicato il 16-07-2013 alle 11:21 sul giornale del 17 luglio 2013 - 2008 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, news, notizie fano, ultim'ora, Sabrina Giovanelli, parco dei Passeggi Fano, passeggi di fano, riqualificazione spazi pubblici

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/PuK


Sicuramente i poliziotti non faranno tanta strada per sorvegliare il parco :-)

Abbiamo tante volte criticato l'Amministrazione Comunale per le "omissioni" sui passeggi. Ora che parte una iniziativa per porre rimedio alla situazione di abbandono credo proprio che la si debba salutare con favore e, anche come semplici cittadini, incoraggiarla.

Donato Fabriani

17 luglio, 09:29
C'era bisogno di ridurre i passeggi a questo stato, non si poteva rimediare prima; visto che le proteste erano state tante?

massimo ceresani

17 luglio, 20:11
Ben venga la riqualificazione dei Passeggi in vista di nuove amministrative; comunque lodevole. Ma può essere lodevole l'abbandono per oltre otto anni? Ben venga anche l'assegnazione del baretto e del servizio di sorveglianza. Mancherebbe ancora per un'ulteriore riqualificazione la traslazione dell'edicola dei giornali all'inizio dei Passeggi (con ulteriore accesso nella recinzione): permetterebbe finalmente un agevole passaggio ciclabile sul versante Pesaro del tratto di via Roma e l'auspicata valorizzazione del "cul de sac" del parchetto (ove ora giace negletto il cippo a ricordo di Garè Vincenzi).




logoEV