Medico arrestato a Fano, compilava finti certificati di morte

Nucleo di Polizia Tributaria di Pesaro, GUARDIA DI FINANZA DI PESARO 1' di lettura Fano 03/07/2013 - Gli uomini della Guardia di Finanza di Pesaro hanno arrestato, nei giorni scorsi, una dottoressa di Fano. Il medico avrebbe firmato certificati di morte reale e naturale senza visitare i pazienti. Ora rischia 6 anni di carcere.

La professionista tratta in arresto aveva il compito di effettuare le visite necroscopiche: tra la 15ª e la 30ª ora dopo il decesso di un uomo - certificato da un medico -, deve essere effettuata un'altra visita per accertare la morte reale e naturale della persona ed escludere casi di morte apparente, la visita necroscopica inoltre ha il compito di evitare la diffusione di malattie infettive e di radiazioni per mezzo della salma.

Secondo le Fiamme Gialle il medico in questione, in almeno 2 casi, avrebbe firmato la documentazione senza nemmeno vedere i cadaveri. Ora gli inquirenti stanno cercando di capire se quanto accaduto potesse essere una prassi consolidata a Fano e nell'entroterra.

Ora la dottoressa arrestata rischia fino a 6 anni di carcere. L'accusa potrebbe essere quella di "falso ideologico in atto pubblico".






Questo è un articolo pubblicato il 03-07-2013 alle 11:22 sul giornale del 04 luglio 2013 - 2694 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, news, alberto bartozzi, guardia di finanza pesaro, notizie fano, ultim'ora, nucleo di polizia tributaria di pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/O1b