Fano Jazz by the Sea e bilancio: Aguzzi fa il punto della situazione

Stefano Aguzzi 2' di lettura Fano 29/03/2013 - "Mentre ci stiamo adoperando alla definizione della XXI edizione del Festival Fano Jazz By The Sea, sapendo che avremmo subito dei tagli, ci giunge inaspettata la notizia da parte dell’Assessorato alla Cultura che il festival non potrà contare sullo storico contributo che viene concesso di anno in anno dall’Amministrazione e grazie al quale si forma “quell’architrave economico” su cui poggia tutta la complessa struttura organizzativa."

Così inizia il testo della petizione online indirizzata al sindaco di Fano Stefano Aguzzi e all'amministrazione comunale per tentare di salvare da morte certa il Fano Jazz by the Sea a causa delle ristrettezze economiche in cui il Comune e i suoi assessorati saranno costretti a lavorare nel 2013. Sulla questione è voluto intervenire lo stesso Sindaco all'interno della consueta conferenza stampa del venerdì mattina: "Il Fano Jazz è sicuramente una delle iniziative storiche della nostra cittadina, significativa per particolarità e originalità. I fondi per far sì che si possa lavorare ad una nuova edizione bisogna assolutamente trovarli: dovremmo fare a meno, cosa che mi trova concorde con l'assessore alla cultura Maria Antonia Cucuzza, di alcune manifestazioni quali il Carnevale Estivo o la Fano dei Cesari, ma sono questioni ancora da discutere approfonditamente."

Su tagli e bilancio poi il Sindaco parla di una disponibilità economica assai ridotta rispetto allo scorso anno: "Non ci portiamo debiti dal 2012 anzi, disponiamo di un disavanzo di circa 2 milioni di euro da aggiungere ai 10 mila a disposizione quest'anno. Il problema però sta a monte, ed è per questo che chiediamo a gran voce al nuovo governo che si attivi affinchè i Comuni più seri e volenterosi vengano in qualche modo premiati nel loro lavoro, dandoci la possibilità di utilizzare tutti i soldi a disposizione per mettere in cantiere e realizzare opere importanti, anche perchè affronteremo una soglia di patto di stabilità sempre pià stringente."

"Il bilancio comunale -termina Aguzzi- verrà fatto entro fine maggio tenendo conto delle uscite ed entrate del 2012: altri comuni aspettano invece di mettersi a tavolino nella speranza che entro giugno un nuovo governo garantisca una più ampia possibilità economica, ma non penso che ciò possa succedere. Se non ci muovessimo prima non sarebbe possibile la realizzazione di opere quali asfaltature, il termine dell'Interquartieri e il ponte Bailey al Lido."






Questo è un articolo pubblicato il 29-03-2013 alle 13:06 sul giornale del 30 marzo 2013 - 746 letture

In questo articolo si parla di cronaca, attualità, fano, stefano aguzzi, sindaco, Fano Jazz by the sea, news, Laura Congiu, notizie fano, ultim'ora

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Lc3





logoEV