Fossi non puliti, interviene Di Tommaso

fossi statale adriatica 1' di lettura Fano 18/03/2013 - Non è di certo un bel vedere per chi percorre la Strada Statale Adriatica, tratto Gimarra/Fosso Sejore, il contenuto dei canali di scolo acque meteoriche della predetta strada e delle acque che provengono da eventuali fossi di canalizzazione della collina sovrastante.

Il fondo della maggior parte dei predetti fossi è pressochè coperto da bottiglie di plastica, sacchetti, bottiglie in vetro ecc.. La presenza di questi oggetti non solo mette in luce la poca coscienza civica dei passanti i quali anziché utilizzare i cassonetti predisposti, preferiscono gettarli dal finestrino, ma si rischia, in caso di piogge intense di intasare le parti tombate, e ancor peggio lo scarico in mare.

Da un sopralluogo effettuato il piccolo tratto di spiaggia fra la ferrovia, le scogliere e l’acqua è piena di questi rifiuti. Da informazioni assunte la manutenzione di predetti canali non è carico del Comune “ASET” essendo fuori dal cartello delimitativo del centro abitato “ Fano”, ma spetta al proprietario della strada ovvero ANAS. Invito pertanto l’Ente preposto a provvedere con la massima sollecitudine alla rimozione di predetti rifiuti.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-03-2013 alle 14:33 sul giornale del 19 marzo 2013 - 801 letture

In questo articolo si parla di attualità, politica, statale adriatica, Lista civica Fanum Fortunae, fossi statale adriatica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/KJN





logoEV