Vivere la Musica: vi presentiamo Denis Casarsa

Denis Casarsa Fano 30/01/2013 - Continua l'esperienza di "Vivere la Musica", la rubrica di VivereFano.com che vi farà conoscere, ogni due settimane, le realtà musicali del nostro territorio.

Dopo il grande successo ottenuto grazie all'articolo dedicato a Luca Vagnini, questa settimana vi faremo conoscere meglio Denis Casarsa, nato a Udine ma dal 2007 residente a tutti gli effetti a Fano.

Denis Casarsa nasce a Udine il 7 novembre del 1972: all’età di 8 anni, una pianola elettrica regalata per caso da un amico di famiglia dà inizio alla sua passione per la musica. Nel 1987 inizia a studiare pianoforte e organo in un conservatorio privato e sempre in quegli stessi anni, inizia anche a suonare per la parrocchia di Paderno (UD) nel ruolo di organista.

Nel 1989, dopo l'acquisto di nuove strumentazioni, tenta il suo approccio nei vari ambienti musicali dove affronta le prime avventure live con occasioni danzanti, di festeggiamento e di intrattenimento spesso accompagnato (tastiere e voce) dall’amico Terry. Nel 1991 entra a far parte di un gruppo rock ("Capitan Nemo", guidato dal cantautore friulano Francesco Ursino) che faceva musica propria, e durante questa collaborazione (conclusa nel 1994) ha modo di imparare ad arrangiare ogni singolo strumento della musica moderna. Di questa esperienza rimarrà soprattutto la partecipazione ad un concorso per voci nuove (provini per le selezioni di Castrocaro) a Sutrio (VT). Nel 1994 con l’amico Sergio Di Massimo forma il duo "SETTECENTO" ma i due, dopo pochi anni collaborazione, si separano; riprende così la vecchia collaborazione con Terry con il duo “Diavoli Rossi” che si protrae fino all’anno 2000.

Dal 2004, dopo essersi iscritto alla Siae come autore della parte musicale e letteraria, inizia a fare sul serio: gran parte dei mesi del 2005 li investe per la realizzazione del progetto della canzone dedicata al ritorno sulle scene del cantautore fiorentino Marco Masini "Di nuovo con te". Il 2007 sarà poi un anno decisivo in quanto lo porta a trasferirsi a Fano.

Nel 2008, grazie alla collaborazione con lo studio di registrazione Naïve, porta finalmente a termine il primo singolo ufficiale dal titolo "Storie Comuni". Dopo le partecipazioni alle edizioni 2009 e 2010 del concorso nazionale della canzone d'autore "Discanto" in provincia di Pisa, sempre con la collaborazione dello studio di registrazione Naïve inizia a realizzare le incisioni delle canzoni che faranno parte di quello che sarà il suo primo disco di inediti.

Il 2012 lo vede protagonista di diversi contest musicali dove affronta il delicato tema delle stragi del sabato sera raccontandolo in una canzone, dal titolo "Un'altra vita da salvare", ispirata ad un fatto realmente accaduto ad un suo amico: arrivato in finale nel contest "50 anni & dintorni" di Montecatini Terme, riceve un riconoscimento per il messaggio trasmesso.

Ultimo progetto importante, datato gennaio 2013, è la realizzazione della parte musicale del suo personale contributo come ricordo al Nautofono, la "sirena della nebbia". Il video è corredato dalla poesia della professoressa Giorgia Buccellati e dalle foto di Giancarlo D'Anna.

Denis Casarsa ha anche il suo personale sito web: www.deniscasarsa.it


Se volete essere dei 'nostri', o volete invece segnalarci una band o musicista della nostra zona, mandateci una mail a redazione@viverefano.com, corredata di breve biografia, foto e video!








Questo è un articolo pubblicato il 30-01-2013 alle 10:44 sul giornale del 31 gennaio 2013 - 2534 letture

In questo articolo si parla di cronaca, musica, cultura, fano, news, Laura Congiu, notizie fano, ultim'ora, denis casarsa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/IOA

Leggi gli altri articoli della rubrica Vivere la Musica





logoEV