Consiglio Comunale, tanti i temi affrontati: dal referendum di Marotta alla Fano-Grosseto

consiglio comunale Fano Fano 24/01/2013 - Tanti gli argomenti discussi, anche con toni piuttosto accesi, durante la seduta di Consiglio Comunale di mercoledì 23 gennaio, tra questi: referendum di Marotta, Fano-Grosseto, strada delle barche, ufficio patenti e sportello unico per le attività produttive.

Il Sindaco di Fano, nel rispondere all'interpellanza urgente di Luca Stefanelli sul referendum di Marotta, ribadisce la volontà di tutelare prima di tutto il territorio e la comunità: "Si tratta di una questione delicata e vanno evitate guerre interne tra gli stessi cittadini della zona. Non siamo d'accordo con quanto deciso in Regione e stiamo valutando il ricorso al Tar". Un intervento quello di Aguzzi condiviso da Stefanelli. Stessa cosa non si può dire per la mozione relativa alla tombatura e alla messa in sicurezza dei fossi a Pontesasso e Marotta presentata da Stefanelli, Sartini, Sanchioni e Gresta. La richiesta di rinvio della mozione proviene proprio da due relatori, Stefanelli e Sanchioni: "In vista del prossimo referendum, chiediamo di rinviare la discussione poiché, nel caso del passaggio sotto Mondolfo, si tratterebbe dell'ennesimo intervento a favore di un altro Comune". La proposta di Stefanelli suscita forte contrarietà da parte di Aguzzi ma, nonostante ciò, la mozione viene rinviata.

Segue l'interpellanza urgente di Dante Domenico Polidoro sulla questione relativa alla mancanza di personale negli uffici Rinnovo Patenti del Comune di Fano: "Non è possibile che per una semplice malattia si debba chiudere per giorni un ufficio importante per i cittadini". Al riguardo, il Sindaco riferisce di averne parlato con la dott.ssa Maria Capalbo, la quale ha assicurato che da lunedì verrà assegnata, mediante trasferimento, un'altra unità all'ufficio patenti di via Canale Albani, struttura che inoltre è già stata inserita in un progetto di ristrutturazione più ampio. Polidoro ripete che la situazione di certo non migliorerà se, come previsto, la figura verrà soltanto fatta passare da un ufficio all'altro senza alcuna esperienza al riguardo.

Oretta Ciancamerla torna invece sulla questione dei fanghi depositati presso l'ex area "Fantasy World" di Torrette di Fano, dato che il rialzamento del telo contenente i fanghi sta suscitando non poca preoccupazione negli abitanti della zona. Una questione che il Sindaco ha promesso di verificare nei prossimi giorni per capire meglio le cause del rigonfiamento del telo e valutare eventuali interventi insieme ai tecnici. Durante la sedeuta, inoltre, è stato approvato all'unanimità e disposta l'immediata eseguibilità del regolamento di organizzazione e funzionamento dello Sportello Unico per le Attività Produttive (Suap) con la speranza di migliorare il servizio offerto ai cittadini.

Dopo la recente visita fanese del Presidente della Regione Marche Gian Mario Spacca, è Luciano Benini a chiedere al Sindaco di Fano maggior chiarezza sugli accordi relativi alla Fano-Grosseto e alla "strada delle barche". Aguzzi ricorda che lo stesso Spacca ha dichiarato di non aver ancora visto il progetto della Fano-Grosseto e, in ogni caso, resta ferma la contrarietà della giunta al pedaggio sul tratto stradale già esistente e alla chiusura delle uscite. Il Sindaco poi spiega che il progetto della "strada delle barche" inizialmente elaborato, che da Bellocchi giungeva fino al porto, è stato rivisto e l'attuale versione contempla soltanto la parte finale del percorso che, coinvolgendo anche viale Ruggeri, permetterebbe così di realizzare gli interventi necessari alla messa in sicurezza della zona.






Questo è un articolo pubblicato il 24-01-2013 alle 12:48 sul giornale del 25 gennaio 2013 - 674 letture

In questo articolo si parla di cronaca, referendum, consiglio comunale, fano, politica, marotta, consiglio comunale fano, fano-grosseto, strada delle barche, news, gian maio spacca, notizie fano, ultim'ora, Sabrina Giovanelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/IAK


Fabio

25 gennaio, 13:00
Commento sconsigliato, leggilo comunque