Samuele Mascarin si candida a sindaco di Fano: 'L'obiettivo è vincere'

Sinistra Unita Fano 3' di lettura Fano 15/01/2013 - E' ufficiale, il consigliere comunale Samuele Mascarin è il candidato sindaco di Sinistra Unita. Eletto all'unanimità, domenica 13 gennaio, durante l'assemblea degli iscritti, Mascarin annuncia i progetti per il futuro: "Il nostro obiettivo è vincere le prossime elezioni amministrative".

Il 2014 si avvicina e Sinistra Unita è già al lavoro. Presentati questa mattina, nella Casa della Sinistra, il nuovo documento politico "E’ il tempo della Sinistra, è il tempo del cambiamento" ed i nuovi organismi dirigenti, designati all'unanimità all'assemblea degli iscritti di domenica scorsa. In tale seduta, è stato nominato coordinatore e portavoce Teodosio Auspici, il quale si è soffermato più volte sulla grande unità della sinistra fanese. "Un'unità voluta, ricercata e sostenuta da tutti. Il fatto che oggi si respiri finalmente il vero spirito unitario di Sinistra Unita, conferma che questa è la strada giusta e noi continueremo a percorrerla tutti insieme, sperando che sia da esempio anche per altri".

Michele Mattioli ha ricordato come Sinistra Unita sia cresciuta nel corso degli anni a livello politico ed identitario, fino a diventare un punto di riferimento forte per una parte della cittadinanza fanese. "La scelta di candidare Samuele Mascarin rientra in una logica ben precisa, è diretta conseguenza di percorso portato avanti sul territorio da tante persone, un percorso che pone al centro progetti ed idee da trasformare in iniziative concrete. La città di Fano, da anni in mano ad un governo di centrodestra, ora ha bisogno di una sinistra vera, Mascarin ne è la sintesi perfetta" precisa Emanuela Giovannelli.

In una fase politica in cui non si fa che urlare slogan, Thomas Olivieri mette in evidenza come Mascarin abbia sempre mantenuto un atteggiamento serio e rispettoso, espressione di una grande professionalità. "Il lavoro portato avanti a Fano dal consigliere comunale Mascarin e il grande impegno con cui affronta la politica è riconosciuto da tutti. Servono persone come Samuele per far tornare la sinistra ad essere protagonista".

"Il nostro obiettivo è vincere. A Fano siamo riusciti a sviluppare un tessuto coeso ed unito, delineando un vero e proprio perimetro politico, sociale e culturale. Queste sono le basi per poter sviluppare una buona politica, sappiamo che ci sarà da lavorare ma siamo pronti a questa sfida - precisa il candidato sindaco Samuele Mascarin - La città ha bisogno di voltare pagina, noi ci assumiamo la responsabilità di aprire ad una nuova strada e siamo disposti a percorrerla fino in fondo. Qualcuno potrà dire che è ancora presto, ma qui si gioca la partita per la città ed il nostro obiettivo è vincere le elezioni amministrative. E' ora di cambiare e dobbiamo essere noi i primi a farlo. E' ora di ribaltare le prospettive, le regole e gli schemi ed individuare possibili alleati verso il cambiamento. Proposta, parola e sceneggiatura questa volta sono nelle nostre mani".

Una candidatura, quella di Mascarin, che vuole essere da stimolo anche per un dibattito interno alla sinistra, un dibattito forse mancato per anni. Sinistra Unita propone così un'alternativa al centrodestra e non preclude eventuali alleanze. "Non abbiamo mai demonizzato ciò che il Movimento a 5 Stelle ha fatto per il bene della città, lo stesso vale per alcune iniziative di Bene Comune, finora sono stati ottimi compagni di viaggio ma nulla è detto" conclude Mascarin.








Questo è un articolo pubblicato il 15-01-2013 alle 12:35 sul giornale del 16 gennaio 2013 - 2896 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, politica, samuele mascarin, sinistra unita, teodosio auspici, news, candidato a sindaco, notizie fano, ultim'ora, Sabrina Giovanelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/IdH


utente registrato

16 gennaio, 09:48
Bene ha fatto Mascarin a venire allo scoperto con poco più di un anno d'anticipo sulle elezioni comunali: è infatti in questo lasso di tempo che le giunte al governo della città,per accaparrarsi simpatie e voti, mollano i freni e commettono errori difficilmente rimediabili dai successori. Quindi alta vigilanza specialmente sui seguenti temi:
- costruzioni più o meno abusive di gazebi in pieno centro storico (sono recenti due gazebi di plastica in zona giardini di piazza Amiani)senza interventi delle AA.Comunali
- sistemazione di via Cavour finita nel dimenticatoio
- interquartieri e piano traffico con ampliamento del centro storico
- scambio immobiliare (??) tra la Padalino ed il S.Arcangelo con la costruenda scuola di bellocchi
- arredo urbano come non fosse parte del patrimonio della nostra città.
Sarà cura di Mascarin scegliere tra questi quelli che ritiene più importanti e faccia a noi cittadini una proposta complessiva per la prossima tornata elettorale.