Vicenda nautofono: la risposta del Comando Zona Fari di Venezia

ponte girevole Fano 2' di lettura Fano 11/01/2013 - Natalia Uguccioni è una dei tanti cittadini fanesi che si è attivata in prima persona contro lo smantellamento del nautofono di Fano a favore del suo ripristino. Con una nota alla stampa comunica la risposta ricevuta oggi dal Comando Zona Fari di Venezia in merito alla vicenda.

Proprio ieri, il Sindaco di Fano Stefano Aguzzi, in Consiglio Comunale, si era detto in attesa di una risposta scritta da parte del Comandante della Marineria di Venezia riguardo l'eventuale ripristino del nautofono. Risposta che, a quanto pare, non è tardata ad arrivare.

Ecco il testo della lettera inviata a Natalia Uguccioni dal Comando Zona Fari di Venezia:

"Gentile Signora, in relazione alla rimozione dell’apparecchiatura di cui all’oggetto e alla conversazione intercorsa con uno dei miei collaboratori tecnici, comunico quanto segue.

L’attività di cui sopra è stata ordinata dalla Superiore Autorità competente in materia in quanto tali ausili non sono più considerati utili al Servizio Fari per lo stato di avanzamento della tecnica. La stessa Autorità, tuttavia, ha permesso di concedere, su richiesta di Enti locali interessati, l’uso di tale apparecchiatura purché gli stessi si assumano l’onere dei costi di manutenzione.

Questo Comando competente per territorio, prima di dar luogo alla rimozione, a titolo oneroso per l’Amministrazione M.M., ha provveduto a notificare in tempo utile l’evento di cui trattasi agli Enti istituzionali militari e civili locali per consentire agli stessi la possibilità di dar luogo al disbrigo delle pratiche del caso per poter continuare ad utilizzare tali impianti. Ciò premesso, Marifari Venezia, a seguito della mancanza di manifestazioni di interesse da parte dei suddetti Enti, ha dato corso alla rimozione dei nautofoni ancora funzionanti, preservandone la conservazione in luoghi sicuri.

Ad ogni buon conto, il sottoscritto, a seguito delle richieste pervenute personalmente da alcuni esponenti politici comunali e per il tramite dell’Autorità marittima locale, atte a richiedere il ripristino del funzionamento dei nautofoni, ha comunicato che è disponibile non solo a dare l’assenso per il ripristino del funzionamento dell’apparecchiatura di cui trattasi, comunicando le prescrizioni del caso, ma anche a concedere a titolo gratuito l’uso dell’impianto rimosso nel caso in cui l’Amministrazione comunale dovesse ravvisarne l’interesse e la necessità.

Conclusivamente, questo Comando, sensibilissimo alle istanze delle Comunità locali e disponibilissimo a fornire ogni supporto tecnico ed amministrativo utile alla causa di cui trattasi, rimane in attesa di comunicazioni in tal senso
".

I saluti più cordiali,
C.F. Giuseppe Caporizzi - Comandante di Marifari Venezia






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-01-2013 alle 15:35 sul giornale del 12 gennaio 2013 - 2942 letture

In questo articolo si parla di porto, attualità, fano, porto di fano, faro, ponte girevole, sirena, nautofono, Natalia Uguccioni, Comando Zona Fari di Venezia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/H7V


Commento modificato il 11 gennaio 2013

Caspita, Signora, Che velocità! E pensare che il Comune di Fano ha lasciato passare mesi prima di "non rispondere"!
Grazie e saluti.
G.Panaroni