Amare Fano: 'Dopo il nautofono il Sindaco si ricordi anche del centro storico'

centro storico fano 2' di lettura Fano 11/01/2013 - Ci piace di più il Sindaco quando riconosce i suoi errori e fa una bella conversione ad U sulla Autostrada che quando si ostina a difendere l’indifendibile.

Certo è che da un po’ di tempo le sue prese di posizione adamantine mostrano la corda come quando dopo aver consentito l’abbattimento del traliccio del nautofono ed aver accusato di non so quali nefandezze chi difendeva la romantica sirena del porto delle nebbie andare dal privato e chiedere, come un piacere personale, di piazzare un altro traliccio ed una altra sirena. Per giunta in un punto discutibile del porto. Un bell’esempio certamente di come impiegare il denaro, pubblico o privato che esso sia. Sapevamo che era un provetto cacciatore ma ignoravamo che studiasse da Comandante del Porto.

Comunque adesso che ha cominciato sarebbe bene che continuasse sulla stessa strada per prima cosa abbandonando l’indifferenza tenuta fino ad oggi nei confronti del Centro e considerando le chiese ed i monumenti cittadini nel loro giusto valore, facendo rispettare le sue stesse concessioni ed ordinanze, combattendo gli schiamazzi notturni ed i vandalismi, impedendo ai suoi assessori festaioli di sprecare il denaro pubblico in sedicenti feste senza passato e senza futuro.

E’ possibile che non si riesca a contenere il parcheggio selvaggio nel Centro storico? E’ possibile che non si riesca a collocare qualche rastrelliera per biciclette? E’ possibile che il Centro storico si iempia di gazebo in una sorta di Fiera dell’orrido su terreno pubblico? Certamente la città deve vivere ma c’è modo e modo. Da quando un suo assessore disse che la bellezza salverà il mondo Fano è diventata ogni giorno più brutta. Faccia lei i conti e prima che sia troppo tardi faccia come con il nautofono. Marcia indietro!!!






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-01-2013 alle 22:28 sul giornale del 12 gennaio 2013 - 2221 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, centro storico, bici, monumento, degrado, sindaco aguzzi, amare fano, nautofono

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/H9t


... "Faccia marcia indietro". Ma, per carità, non nelle vie del centro storico: è troppo trafficato e pericoloso!

Ermanno Testa

12 gennaio, 11:19
Una domanda. Come mai questi articoli non sono mai firmati, mentre per inserire un post si richiedono nome cognome ed email?

Presto cominciano le visite dei turisti per prenotare un soggiorno estivo. Sarebbe ora di dare una ripulita alla città.
Anche i sigg. commercianti potrebbero dare una mano a custodire le fioriere del corso Matteotti. Fanno veramente vomitare.
Chi ha passeggiato in Sassonia durante le belle giornate di Natale avrà sentito, certamente, il cattivo odore davanti al bagno, ma ditemi flotte di gente, come si è vista, dove doveva andare per necessità "fisico idrauliche" urgenti?
In estate gli esercizi sono aperti ma in questa stagione non ci sono alternative.