San Lorenzo in Campo, Galuzzi: 'La variante va'

1' di lettura 10/01/2013 - La previsione era per il 2014. «Ma il primo stralcio della variante di San Lorenzo in Campo potrà essere ultimato tra poco, entro il prossimo giugno, con un anticipo di quasi un anno rispetto alla scadenza prevista». Massimo Galuzzi, assessore provinciale alle Opere pubbliche, fa il punto sull’infrastruttura: «In questi giorni è stata attuata l’opera più impegnativa, con la sistemazione delle travi per l’attraversamento sul “fosso del ponte rotto”

Prossimamente procederemo con la realizzazione di cordoli, zanelle, caditoie e con la bitumatura di tutti i tratti».

I costi. L’assessore aggiunge: «L’opera prevede un impegno finanziario per il primo stralcio di 8 milioni e 450mila euro. I lavori stanno procedendo speditamente e si stanno completando. In tempi di difficoltà finanziarie degli enti locali, anche e soprattutto per quanto riguarda le opere pubbliche, la realizzazione del primo stralcio della variante è sicuramente un’eccezione».

Futuro. Per il secondo stralcio sono previsti lavori per 3 milioni e 700mila euro. Fondi peraltro già a disposizione della Provincia. Ma bloccati dal patto di stabilità: «Vogliamo appaltare anche i lavori del secondo stralcio – conclude l’assessore -. E, patto di stabilità permettendo, completare l’intera opera che sarà di grande utilità per la viabilità della vallata. Con evidenti benefici per le imprese, i cittadini e la vivibilità di San Lorenzo in Campo».








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-01-2013 alle 10:39 sul giornale del 11 gennaio 2013 - 557 letture

In questo articolo si parla di politica, san lorenzo in campo, pesaro, provincia di pesaro e urbino, provincia pesaro urbino, Massimo Galluzzi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/H4D





logoEV
logoEV