Domenica una marcia contro la violenza sulle donne

gradara violenza donne Fano 09/01/2013 - Su iniziativa dell’Associazione Culturale Elettra di Fano e di alcune donne impegnate nella promozione della cultura di genere, con l’adesione di Istituzioni Locali, associazioni e numerosi cittadini, è in programma per domenica 13 gennaio una marcia contro i femminicidi e ogni forma di violenza sulle donne: partenza alle 14,30 sia da Fano che da Pesaro, lungo la pista ciclabile, con incontro dei due gruppi a Fosso Sejore.

“Unisciti a noi e ascolta il nostro dolore, non lasciarci sole”. Con questo slogan, che è soprattutto un accorato appello a partecipare, domenica 13 gennaio le donne e gli uomini di Fano e Pesaro si metteranno in marcia insieme per dire basta ai femminicidi e a ogni forma di violenza di genere. Il senso profondo della mobilitazione, organizzata dalla locale Associazione Culturale Elettra - presieduta da Alessandra Musone e impegnata in particolare nella promozione della salute mentale di genere - insieme a Laura Facondini e Manuela Subissati, e che ha già registrato l’adesione di numerosi cittadini, Istituzioni locali e associazioni, tra cui Libera.mente onlus, è quello di segnalare dissenso e indignazione verso tutte quelle forme di violenze psicologiche e fisiche nei confronti delle donne.

Cittadini in movimento dunque, lungo la pista ciclabile, da Fano verso Pesaro (per i fanesi) con partenza alle 14,30 al Lido (di fronte al Florida) e da Pesaro verso Fano (per i pesaresi) con partenza alla stessa ora all’inizio della ciclabile in fondo a Viale Trieste (di fronte al Bibe et Impera), per poi incontrarsi a metà strada, a Fosso Sejore (di fronte Camping Marinella).
L’atmosfera dell’incontro sarà suggellata dalla voce di Frida Neri e dalla lettura di un uomo indignato, Michele Gaspari.

All’evento hanno aderito spontaneamente su facebook (https://www.facebook.com/events/315208435249696) decine di cittadini e diverse istituzioni. La manifestazione è patrocinata dagli Assessorati Pari Opportunità della Provincia di Pesaro e Urbino e del Comune di Fano. Hanno inoltre aderito: la Commissione Regionale Pari Opportunità tra Uomo e Donna, il Tavolo Regionale Salute Mentale, l’Associazione Libera.Mente, il Centro Documentazione Donne del Comune di Fano, il Centro Nazionale Documentazione Salute Mentale di Genere, il Presidente Provinciale Acli e Portavoce regionale del Terzo Settore.

L’auspicio degli organizzatori è quello di costruire una rete ben salda tra cittadini e istituzioni per promuovere culture e azioni di sensibilizzazione e confronto in materia di prevenzione e contrasto di tutte le violenze sulla donna. In caso di pioggia l’evento verrà spostato a data da destinarsi.

Per informazioni : info@associazioneelettra.com






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-01-2013 alle 16:41 sul giornale del 10 gennaio 2013 - 736 letture

In questo articolo si parla di attualità, csv marche, violenza sulle donne, Associazione Culturale Elettra, alessandra musone

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/H2E





logoEV