Premio trasparenza e raccolta differenziata: le grandi bugie di Aguzzi secondo Benini e Omiccioli

Benini e Omiccioli Fano 05/01/2013 - E' di pochissimi giorni fa la notizia che la città di Fano è stata premiata tra i comuni più trasparenti delle Marche, classificandosi addirittura 26° in Italia. La buona novella era stata comunicata dall'assessore Luca Serfilippi durante una conferenza stampa, dimostrandosi molto soddisfatto del riconoscimento ottenuto da Fano.

"Fano si è aggiudicata il premio all'interno dei grandi comuni, accanto a città come Milano e Firenze, si tratta di un riconoscimento significativo e molto importante. Ha soddisfatto l'80% delle richieste stabilite dalla normativa, ora l'obiettivo è raggiungere il 100%. E' in programma un restyling del sito internet ed una newsletter periodica per attivare un rapporto diretto ed immediato con il cittadino."

"Tutte falsità: l'assessore ha fatto dichiarazioni sorprendenti, e noi a tal proposito ci siamo informati, trovando appunto gravi errori nelle sue affermazioni." Queste sono le parole di Luciano Benini di Bene Comune e Hadar Omiccioli che, indignati dalle parole espresse sia da Serfilippi che dal sindaco Stefano Aguzzi nel corso della conferenza di fine anno, hanno voluto esprimere il loro stupore circa incongruenze immediatamente verificate dagli stessi due.
"Abbiamo doverosamente verificato le loro parole -spiega Hadar Omiccioli- soprattutto perchè non è corretto fuorviare i cittadini e gli stessi giornalisti presenti alle conferenze con informazioni errate: innanzitutto è bene spiegare che l'amministrazione comunale non ha letto correttamente i dati pubblicati sul sito internet del sistema Bussola (www.magellanopa.it/bussola), in quanto Fano si trova sì al 25° posto, ma insieme ad altri comuni, avendo soddisfatto solamente 18 dei 42 parametri richiesti dal Governo Italiano per quanto riguarda la trasparenza. E' una cosa che ci spiazza, in quanto non dovrebbe essere così difficile soddisfare tutti i criteri richiesti, soprattutto davanti al fatto che nella classifica (guardare pag. 10) siamo stati superati da tanti altri comuni italiani ben più piccoli del nostro!"
"Per far sì che Fano ottenga risultati soddisfacenti in termini di trasparenza
-continua Omiccioli- bisognerebbe riorganizzare completamente il sito internet del Comune, affinchè un ambito fondamentale come il bilancio sia comprensibile a tutti e non solamente agli addetti ai lavori, ma anche reintrodurre le riprese video all'interno dei Consigli Comunali per uno scambio di idee ed opinioni con gli stessi cittadini."

Un'altra tematica scottante è stata poi affrontata da Benini e Omiccioli, sempre in contrasto con le affermazioni che il sindaco Aguzzi ha riportato durante la conferenza di fine anno per quanto riguarda la raccolta differenziata in città.
"Ciò che il sindaco ha detto con soddisfazione -affermano i due- sono solamente parole false ed inventate: come si può fare un bilancio del 2012 se ancora i dati dell'anno passato sono sconosciuti a tutti? La comunicazione sul bilancio della raccolta differenziata arriveranno solo nel mese di Febbraio! Poi Aguzzi si è vantato di aver raggiunto il 55% di raccolta differenziata (niente di cui essere fieri in quanto il minimo per legge è una percentuale del 65%), ottendendo perciò un ipotetico 3° posto tra i comuni delle Marche e superando quindi città come Macerata o Pesaro che precedentemente erano sopra di noi in classifica. Questo significherebbe che tutti i Comuni, a differenza di noi, non hanno fatto alcun che nel 2012."






Questo è un articolo pubblicato il 05-01-2013 alle 14:00 sul giornale del 07 gennaio 2013 - 1101 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, conferenza, aguzzi, Hadar Omiccioli, luciano benini, trasparenza, Laura Congiu

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/HUG





logoEV