Ritrovato lo yacht di Daniele Radi. Era stato trafugato dal porto di Fano un mese fa

porto Fano Fano 04/01/2013 - Era stato trafugato nella notte del 22 novembre scorso dal Porto della Martina dei Cesari di Fano e, dopo più di un mese, è stato ritrovato ad Alessandria d'Egitto.

Furto con lieto fine quello che ha visto 'protagonista' lo yacht di Daniele Radi, titolare di Pedini Cucine, dal valore di 1 milione di euro. L'imbarcazione, una Icon 62 lunga 20 metri, era stata rubata dalla Marina dei Cesari in piena notte quando i ladri erano riusciti ad agire indisturbati senza che la vigilanza del porto se ne accorgesse: solo un amico di Radi si era accorto della scomparsa del mezzo dal solito posteggio la mattina successiva.

Dopo più di un mese di indagini che hanno visto impegnate Guardia Costiera e Carabinieri, lo yacht è stato ritrovato in un porto in Egitto, in buone condizioni e senza che i ladri abbiano prelevato alcun oggetto dal suo interno: i malviventi farebbero parte di una banda costituita da stranieri ma anche, con molta probabilità, da concittadini dello stesso Radi.

Si attende quindi il ritorno dello yacht in acque nazionali, che potrà rientrare a Fano solo dopo il nullaosta delle autorità egiziane.






Questo è un articolo pubblicato il 04-01-2013 alle 20:24 sul giornale del 05 gennaio 2013 - 2716 letture

In questo articolo si parla di cronaca, furto, porto fano, yacht, egitto, Laura Congiu, Alessandria, Martina dei Cesari, Daniele Radi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/HUd