Sicurezza, Sinistra Unita: 'E per le feste.. arrangiatevi! Parola di Aguzzi'

sinistra unita 2' di lettura Fano 31/12/2012 - Sembra essere proprio questa la sintesi del messaggio lanciato qualche giorno fa dal sindaco Aguzzi nei confronti dell’ "escalation” di criminalità che ormai da diversi mesi ha colpito la nostra città.

Peccato che il nostro primo cittadino abbia tardato un po’ ad accorgersi della situazione ed ad alzare la bandiera bianca dell’impotenza della sua amministrazione e delle forze dell’ordine nei confronti di una criminalità diffusa e, ormai, cresciuta a livelli esponenziali.

Quali rimedi vengono posti in essere dal sindaco per ovviare a tutto ciò: semplice: “state a casa e proteggetevi da soli. A dir il vero il primo ad avvisarci di spendere meglio i nostri soldi era stato il prefetto che ci aveva invitato a non andare in vacanza e ad investire i soldi risparmiati in sistemi di sicurezza. Peccato che queste due autorità, molto brave a darci degli “utili consigli”, siano le principali responsabili dell’ordine pubblico e della nostra sicurezza.

Vogliamo ricordare al sindaco Aguzzi che la sua maggioranza di centrodestra a livello nazionale ha di fatto smantellato lo stato sociale e ridotto sensibilmente le dotazioni organiche e materiali delle forze dell’ordine (che si traducono nel nostro territorio con le pattuglie notturne ridotto all’osso, gli “straordinari” svolti all’infinito, problemi con i rifornimenti di carburante e con gli affitti delle strutture), mentre la sua Giunta si è distinta per il disinteresse manifestato nei confronti delle esigenze delle fasce deboli (anziani, bambini, donne, stranieri).

Al prefetto Visconti ricordiamo due episodi di cattivo utilizzo delle scarse risorse a disposizione: la giornata fanese del Presidente Spacca, equivoca passerella elettorale, costataci 130 mila euro, di cui 30 alla città di Fano, ha visto la militarizzazione del centro storico con una tale presenza delle varie forze dell’ordine mai notate neanche per le uscite della Regina d’Inghilterra.

L’altro episodio, sicuramente minore ma non meno esplicativo, è avvenuto sabato mattino quando una cinquantina di studenti delle superiori manifestando per le vie della città si è visto “scortato” da una ventina di membri delle forze dell’ordine tra agenti in divisa e quelli in borghese. Un quantitativo di agenti per lo meno spropositato vista “l’entità del pericolo per la collettività” posta in essere da un gruppo di ragazzini decisi a manifestare pacificamente per una scuola migliore.

Crediamo che i cittadini fanesi abbiano bisogno di una maggior presenza delle forze dell’ordine sul territorio e nei momenti più critici piuttosto che di consigli “pilateschi”, questi ultimi più consoni alle pubblicità commerciali dei sistemi di sicurezza che non alle responsabilità morali di due importanti autorità del nostro territorio.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-12-2012 alle 15:46 sul giornale del 02 gennaio 2013 - 1705 letture

In questo articolo si parla di sicurezza, politica, stefano aguzzi, sinistra unita, Sinistra Unita Fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/HMg


Credo proprio che i fanesi non potranno che apprezzare le osservazioni di Sinistra Unita, anche per il garbo e l'ironia, oltrechè la schiettezza. Bravi.