Mondavio: ponte crollato, chiesto il parere preliminare per l’installazione di un ponte Bailey

guado crollato 1' di lettura 12/12/2012 - Una soluzione provvisoria e veloce per attenuare il forte disagio per la popolazione derivato dal crollo del ponte sul fiume Cesano. Risponde a questa esigenza l’installazione di un ponte Bailey - una costruzione costituita da elementi modulari - in sostituzione di quello crollato a causa del maltempo che ha ripetutamente interessato le Marche dal mese di marzo 2011.

Il presidente della Giunta regionale, Gian Mario Spacca, ha scritto al capo del Dipartimento della Protezione civile, Franco Gabrielli, per richiedere un parere preliminare, motivato dal fatto che si tratta di un intervento che prevede l’impiego di materiale strategico di interesse nazionale. Nel caso in cui il Dipartimento della Protezione civile non possa contribuire per l’esecuzione di tale intervento, viene proposta la condivisione delle spese da parte delle amministrazioni locali interessate .

“In attesa della ricostruzione integrale del ponte crollato – scrive Spacca nella lettera – si è cercato di individuare una soluzione temporanea. L’ipotesi di ricorrere al ponte Bailey è arrivata dopo aver effettuato una specifica ricerca da cui è emersa la disponibilità della Provincia Autonoma di Bolzano di poterne mettere a disposizione uno di proprietà”.

“L’ipotesi di impiego di tale manufatto – continua Spacca – potrebbe prevedere che le due amministrazioni provinciali interessate (Ancona e Pesaro-Urbino) si accollino gli oneri per le due spallette di appoggio mente la Regione Marche potrebbe assumere gli oneri per il trasporto e il montaggio della struttura in argomento”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-12-2012 alle 14:54 sul giornale del 13 dicembre 2012 - 536 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, ponte, corinaldo





logoEV