Arretrati ai dipendenti e dirigenti comunali, interviene Serfilippi

luca serfilippi 4' di lettura Fano 22/11/2012 - “In merito alle ultime dichiarazioni uscite sulla stampa è bene precisare alcune mie posizioni per fare chiarezza ed esporre alcune novità” l’Assessore Luca Serfilippi in risposta alle dichiarazioni di Hadar Omiccioli (Fano a 5 Stelle).

Parto dal famoso fondo di produttività dei dirigenti. La mia proposta è stata quella di congelare temporaneamente il pagamento del fondo di produttività 2012 (senza modificarlo nella sostanza) fino allo sblocco del fondo di produttività dei dipendenti. Sappiamo benissimo che i due fondi sono due cose distinte. Il primo (quello dei dirigenti) non è stato bloccato dalla RGS, mentre il secondo purtroppo si.

Non ripercorro tutte le vicissitudini che abbiamo avuto in questi ultimi due mesi con le parti sindacali per quest’ultimo. Sono molto contento, per conto di tutta la giunta che finalmente si sia trovato un accordo, grazie alla mediazione finale della parte pubblica nella delegazione trattante, dove l’amministrazione è sempre stata presente tramite il sottoscritto. Ho notato che nell’ultima riunione siamo riusciti a instaurare quel rapporto costruttivo e sereno che da quando mi sono insediato mi aspettavo. Sono periodi molto difficili per tutti (famiglie, aziende, cittadini), enti locali compresi, dove i dipendenti pubblici tutti sono nell’occhio del mirino. Mi preme innanzitutto sfatare un tabù, tagliando i dipendenti dei comuni non sempre si tagliano le spese, ma spesso si riducono anche i servizi. Per far fronte a ciò è bene fare squadra e trovare le soluzioni tutte insieme. Oltre ai tagli del Governo, sarebbe assurdo dire che in questi anni il problema del contratto decentrato non abbia creato scontento tra i dipendenti.

Siamo quasi arrivati al fatidico accordo, per questo motivo ho chiesto alle posizioni più apicali dell’ente (e glielo spiegherò a voce in una conferenza dei dirigenti) il mio pensiero condiviso con tutta la giunta, facendomi portavoce del pensiero di molti dipendenti. Ci sembra di buon senso attendere la fine della vicenda che lega tutti i dipendenti, prima della liquidazione in busta paga. Bisogna dare atto ai dipendenti, ai direttori delle U.O. e ai R.U.P. (responsabili unici dei procedimenti) che se fino ad oggi il nostro comune è andato avanti e raggiunge buoni risultati è frutto del lavoro di squadra di tutti (dirigenti compresi).

Colgo l’occasione anche per rispondere alle critiche di Hadar Omiccioli dove nel suo ultimo intervento ha detto molte fandonie. Innanzitutto vorrei sottolineare al grillino che a differenza di molti altri enti locali, soprattutto la nostra provincia o Regione, questa amministrazione ha tagliato il numero dei dirigenti ed eliminato tutte le Posizioni Organizzative con un grande risparmio per l’ente. Il nostro comune è stato uno dei primi in Italia, tanto da essere preso esempio dal ministero e da molti altri enti locali, in termini di valutazione dei dipendenti. Grazie all’OIV (organismo indipendente di valutazione), al Prof. Luca Mazzara e al Controllo di Gestione, siamo riusciti a cambiare il sistema valutativo dei nostri dipendenti portandolo verso un profilo aziendale e manageriale.

Sicuramente è da migliorare e perfezionare, ma abbiamo ottenuto buoni risultati fino ad oggi. A tal proposito, proporrò in occasione dell’anno 2013 una rivisitazione delle percentuali di valutazione, dando più importanza ai tempi di risposta al cittadino, a fronte di minori obiettivi strategici che spesso non possono essere portati a compimento a causa delle insufficienti risorse economiche a disposizione. E’ bene concentrare il lavoro dei dipendenti per dare risposte celeri ed efficaci, senza rimpalli di responsabilità tra uffici, al fine di sburocratizzare la macchina amministrativa, già piena di norme spesso tra loro contrastanti. Non è più il tempo della spartizione dei pani e dei pesci come avveniva 15 anni fa, oggi abbiamo bisogno di dipendenti motivati, con degli obiettivi specifici da portare avanti nel minor tempo possibile. Sarà mia premura cercare di aumentare quella meritocrazia che fa molta fatica ad entrare nel pubblico a tutti i livelli, ma che è necessaria per avere una PA migliore.


da Luca Serfilippi
assessore alle Risorse Umane e Tecnologiche





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-11-2012 alle 11:43 sul giornale del 23 novembre 2012 - 525 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, comune di fano, Hadar Omiccioli, Luca Serfilippi, arretrati dipendenti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Gld





logoEV