Fano Jazz replica anche in inverno: si inizia venerdì 2 novembre al Pala J

4' di lettura Fano 30/10/2012 - Riparte a Fano l’attesissima Rassegna invernale del Jazz Club. Dopo le felici esperienze dei due ultimi anni, riprende infatti il suo cammino un ciclo di appuntamenti che, da quest’anno grazie all’integrazione dei cartelloni con la rassegna Jazz ‘in provincia, accompagnerà gli appassionati di musica afroamericana fino all’estate con l’appuntamento clou Fano Jazz by the Sea.

Il programma della XVI edizione, organizzato dal Fano Jazz Network, in collaborazione con Marina Dei Cesari, e il J Lounge, disegnato dal direttore artistico Adriano Pedini nel suggestivo scenario del Pala J di Marina dei Cesari al Porto turistico di Fano, prenderà il via venerdi 2 novembre.

Forte dei numeri che testimoniano un successo che è diventato ormai un vanto nel panorama jazzistico italiano (sommando le rassegna del Jazz club, di Jazz in provincia, del gospel, di Fano Jazz by The Sea e del Jazz Village nel 2011 si sono contati ben 52 concerti con protagonisti 247 musicisti e 16.700 spettatori; nel 2012 fino a luglio 35 concerti con 206 musicisti e 8.550 spettatori), la prima parte della rassegna ripropone una formula ormai collaudata: un mix tra affermati artisti italiani e giovani promesse del jazz.

Primo a scendere in campo sarà Venerdì 2 novembre il Pozza-Cigalini Quartet. Una formazione esplosiva formata da Mattia Cigalini (sax alto, soprano); Andrea Pozza (piano); Aldo Zunino (c.basso); Stefano Paolini (batteria). In programma standards e brani originali per una formazione che unisce l' esperienza di Andrea Pozza alla ricchezza espressiva del più grande giovane talento del sax alto, Mattia Cigalini. Tutto questo con l' apporto insostituibile di Aldo Zunino e Stefano Paolini, una ritmica tra le più richieste.

Venerdi 9 novembre sarà la volta del Greg Burk Trio. Formazione che vede schierati : Greg Burk (piano); Ron Seguin (contrabasso); John Arnold (batteria). Greg Burk, pianista e compositore Italo Americano , tra i più raffinati della scena jazz contemporanea, propone un libero ed originale approccio all’improvvisazione. Titolare di numerosi cd come protagonista, Burk collabora dal 2008 con il bassista canadese Ron Seguin ed il batterista americano John Arnold che vedremo assieme sul palco del Pala J.

Venerdì 16 novembre sarà di scena Stefano Sabatini Trio che proporrà brani del disco Heart and Soul, di recente pubblicazione. Sul palco oltre al versatile e raffinato pianista, ci saranno Luca Pirozzi (contrabbasso) e Pietro Iodice (batteria).

Venerdì 23 novembre sarà la volta di Alessandro Paternesi con il P.O.V. Quintet. Il giovane batterista sarà accompagnato da: Simone La Maida (sassofoni), Francesco Diodati (chitarra); Enrico Zanisi (pianoforte) e Gabriele Evangelista (contrabbasso). Tra i più apprezzati batteristi della scena jazzistica nazionale, dalla musicalità inconfondibile, Paternesi presenterà il cd “Dedicato" pubblicato da Radar Egea Records, primo disco come leader e compositore.

Venerdì 30 novembre sul palco del Pala J salirà Cristiano Arcelli con “Plastic Food”. Assieme al sassofonista e compositore ci saranno Simone Graziano (pianoforte); Daniele Mencarelli (basso elettrico); Bernardo Guerra (batteria). La musica di Plastic Food si muove tra melodia e groove ritmici, tra ricordi e tensioni future. Il materiale, tutto nato dalla curiosa penna dei componenti del gruppo, accompagna l’ascoltatore in un viaggio tra le nuove tendenze del jazz.

Venerdì 7 dicembre sarà la volta di Bosso & Biondini duo. Sul palco una star del jazz come Fabrizio Bosso in compagnia del fisarmonicista Luciano Biondini in Face to face. Un personale taccuino di viaggio d’artista, pieno zeppo di impressioni e richiami ad un’estetica che pesca nel mondo del jazz almeno quanto da quello delle fragranze mediterranee.

Venerdì 14 dicembre al Teatro comunale di Cagli (ore 21,15), andrà in scena l’anteprima di Jazz in provincia rassegna itinerante nei teatri storici della provincia con Paolo Fresu-Daniele Di Bonaventura duo impegnati nel progetto Mistico Meditteraneo. Il trombettista sardo e il bandeonista marchigiano offriranno un inedito dialogo in musica nel segno degli strumenti ad aria e di un lirismo dagli aromi mediterranei. Un concerto di grande effetto che vive di intimismo e di piccole cose che raccontano i grandi colori dell'universo musicale contemporaneo.

Dopo l’anteprima di Jazz ‘in provincia, si torna al PalaJ con la rassegna invernale del Jazz club.

Venerdì 21 dicembre è infatti in programma il Dino Rubino Trio che proporrà Zenzi - Omaggio a Miriam Makeba. L’originale pianista e trombettista siciliano sarà accompagnato da Paolino Dalla Porta (al contrabbasso) e Stefano Bagnoli (batteria). Zenzi, questo il titolo del primo album registrato dal Trio di Dino Rubino è un tributo a Miriam Makeba artista e attivista sudafricana.

I concerti avranno inizio alle ore 21,30. Fano Jazz Network 0721 803043 - 342 0601568 info@fanojazznetwork.org






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-10-2012 alle 13:49 sul giornale del 31 ottobre 2012 - 604 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, Fano Jazz Network

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Fv3





logoEV