Le Gallerie del Furlo, teatro del workshop del Centro Studi Vitruviani

centro studi vitruviani 3' di lettura Fano 26/10/2012 - S’intitola “La Via Flaminia e il Complesso delle Gallerie del Furlo” il workshop di fotogrammetria/lidar organizzato dal Centro Studi Vitruviani in programma da venerdì 9 a domenica 11 novembre al complesso archeologico di San Vincenzo al Furlo, alla galleria di Vespasiano e alla galleria Piccola site nella Gola del Furlo in provincia di Pesaro e Urbino (Marche).

Il Centro Studi Vitruviani di Fano, istituzione d’eccellenza per gli studi sull’architettura classica, continua la sua attività di alta formazione con un’occasione esclusiva di lavoro e di confronto tra due tecniche di rilievo dedicata a 20 laureandi, dottorandi e dottori di ricerca delle Facoltà di Ingegneria, Lettere e Filosofia, Architettura, Conservazione dei Beni Culturali.

Nato nel 2010 con l’intento di porsi a riferimento internazionale per il proprio ambito di ricerca, il Centro Studi Vitruviani -che vede, tra gli altri, il professore Salvatore Settis (della Scuola Normale di Pisa. E’ membro del Consiglio Scientifico di European Research Council, dell’Accademia dei Lincei, dell’American Academy of Arts and Sciences e delle Accademie di Francia, di Berlino, di Baviera e del Belgio) presidente del Comitato scientifico di cui fanno parte, tra gli altri, Pierre Gros dell’Università Aix En Provence Marsiglia (e premiato dall’Accademia nazionale dei Lincei a Roma con il Premio internazionale “Antonio Feltrinelli” 2010 per l’archeologia) e Howard Burns (della Scuola Normale di Pisa. Ha ricoperto, tra le altre, la carica di Professor ordinario of Architecture, Robert C. and Marian K. Weinberg Professor of Architecture alla Harvard University e professore ordinario di storia dell’architettura all’Università di Ferrara)- continua a dare spazio alla formazione e al lavoro dei giovani studiosi italiani.

L’attività del Centro –ha precisato Paolo Clini, docente all’Università Politecnica delle Marche e coordinatore scientifico- continua a porsi nel giusto equilibrio tra alta Cultura e divulgazione della classicità in ogni sua espressione, legata, in primo luogo, all’opera di Marco Vitruvio Pollone, autore del De architectura. Il lavoro si propone di mostrare come in sole due giornate di lavoro sia possibile, attraverso le metodiche utilizzate, ottenere ottimi risultati in termini di dati e modelli geometrici, morfologici e comunicativi”.

La pratica del rilievo sarà supportata da una serie di lezioni teoriche che forniranno le nozioni di fotogrammetria, scansione laser 3D e restituzione di modelli digitali foto-realistici. Saranno inizialmente presentati e analizzati, oltre a strumenti, sensori e software, diversi casi di studio significativi per la discussione dello stato dell’arte delle metodologie di rilievo e modellazione 3D. I partecipanti dovranno effettuare il rilievo dei resti archeologici, raccogliere dati con macchine fotografiche, laser scanner e rielaborarli con software specifici seguiti dai tutor all’interno di aule appositamente attrezzate.

Il workshop si concluderà con la presentazione dei lavori alla conclusione delle due giornate domenica 9 novembre, alle 18, nella sala Mencherini del Teatro comunale di Cagli durante l’incontro pubblico conclusivo del Symposium coordinato da Alberto Mazzacchera, vicesindaco di Cagli (PU) e componente dell'Osservatorio regionale per la Cultura della Regione Marche.

L’iniziativa è promossa dal Centro Studi Vitruviani in collaborazione con Riserva Naturale Statale “Gola del Furlo”, Provincia Pesaro e Urbino, Comune di Cagli e Leica Geosystems srl.

Per partecipare al workshop mandare CV a info@centrostudivitruviani.org con oggetto: “workshop Furlo” e specificando le competenze informatiche.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-10-2012 alle 15:02 sul giornale del 27 ottobre 2012 - 581 letture

In questo articolo si parla di cultura, fano, centro studi vitruviani, La Via Flaminia e il Complesso delle Gallerie del Furlo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/FoC





logoEV