Un chilo di cocaina al mese nella nostra provincia, arrestati sei trafficanti

Controlli a Pesaro 3' di lettura Fano 23/10/2012 - Alle prime luci dell’alba di martedì è stata eseguita dalla Squadra Mobile una operazione di Polizia che ha sgominato una organizzazione criminale dedita al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti tra la Regione Campania e la provincia di Pesaro e Urbino.

L’ufficio investigativo della Questura pesarese che da un anno indagava sul sodalizio costituito da sei componenti ha arrestato in esecuzione di Ordinanze di custodie cautelari in carcere, quattro emesse dal G.I.P. del Tribunale di Pesaro e due dal G.I.P. di Torre Annunziata (Na) su richiesta della locale Procura, i membri della banda, di cui quattro operanti nel capoluogo pesarese e due a Torre Annunziata.

L’operazione nasce dalle attività investigative antidroga della Squadra Mobile pesarese indirizzate dal Questore dott. Italo D’Angelo, tese a stroncare ogni tentativo di infiltrazione nella provincia di attività malavitose riconducibili ad organizzazioni criminali.

Le indagini sono scaturite dal monitoraggio di MONTELLA Antonio, 35enne di Torre del Greco (Na), già noto alle Forze di Polizia, residente a Pesaro da diversi anni, artigiano disoccupato il quale aveva intessuto una solida rete di spaccio di cocaina nella provincia tramite l’ausilio di alcuni pesaresi che a loro volta avevano il compito di vendere al dettaglio lo stupefacente a numerosi consumatori del capoluogo e della riviera pesarese.

Le indagini hanno permesso di risalire ai fornitori dello stupefacente residenti nel napoletano, i fratelli Raffaele e Aniello SOLIMENO, anch’essi noti alle Forze dell’Ordine sospettati di far parte del clan camorristico “Greco”. Questi ultimi, grazie alla presenza nel pesarese di Montella riuscivano ad immettere nella nostra provincia grossi quantitativi di droga, circa un Kg di cocaina al mese.

Nel corso delle indagini sono stati identificati più di una cinquantina di consumatori di droga che si rivolgevano alla rete di spacciatori collegati al Montella ed è stato sequestrato un Kg circa di cocaina. Gli spacciatori sono stati tratti in arresto questa mattina: DI TELLA Augusto di anni 32, MONTELLI Federico di anni 31, DI FILIPPO Michael di anni 25, tutti residenti a Pesaro.

Il loro compito iniziava quando il Montella, utilizzando autovetture prese a noleggio, faceva ritorno dal napoletano con il carico di stupefacente. La droga veniva tagliata e distribuita in un capanno di via Boccacio della zona “Muraglia”. In quarto componente la rete degli spacciatori, Mauro Parmeggiani, trentenne, era stato arrestato due mesi fa.

L’operazione della Squadra Mobile, portata a termine questa mattina, ha visto il concorso delle pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine di Pescara e di unità cinofile di Ancona che hanno eseguito perquisizioni e i provvedimenti di arresto a Pesaro con successiva traduzione alla Casa Circondariale di Villa Fastiggi. I componenti del sodalizio residenti nel napoletano sono stati tratti in arresto all’alba presso le abitazioni in Boscotrecase (Na) dagli agenti della Squadra Mobile di Pesaro e da quelli del Commissariato di Torre Annunziata che ha collaborato alle indagini.






Questo è un articolo pubblicato il 23-10-2012 alle 16:44 sul giornale del 24 ottobre 2012 - 586 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, pesaro, controlli, muraglia, polizia di pesaro, roberta baldini, cronaca pesaro, traffico di cocaina, spaccio pesaro, camorrista greco

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/FgK





logoEV