Teatro della Fortuna: boom di abbonamenti, nonostante la crisi

3' di lettura Fano 23/10/2012 - La stagione del Teatro della Fortuna, organizzata dalla Fondazione omonima e da AMAT, ha chiuso la campagna 2012-13 con un saldo attivo di 100 abbonamenti, equivalente ad un incremento del 18% sullo scorso anno.

Totalmente in controtendenza rispetto al trend nazionale che registra un mancato incremento degli abbonamenti a favore della vendita dei biglietti per i singoli spettacoli. I dati infatti dicono che il pubblico pagante, in questi momenti di crisi, pur non rinunciando al teatro, preferisce scegliere di volta in volta cosa vedere e dove.

Nel dettaglio, il risultato della campagna abbonamenti di FanoTeatro 2012-13 ha registrato il 75% dei rinnovi (rispetto ad una media degli ultimi 7 anni oscillante tra il 50 e il 60%), un record di abbonamenti in media a serata di 328, cioè di 50 unità in più (il record precedente apparteneva alla stagione 2011/12 con 278 abbonamenti), che “in altri numeri” vuol dire in totale 656 abbonamenti sottoscritti rispetto ai 556 dello scorso anno (dati su 2 repliche a spettacolo).

Da lunedì 22 ottobre si apre la vendita dei biglietti di tutti gli spettacoli già in programmazione, vale a dire di FanoTeatro, di Agamennone, e dei Concerti di Mezzogiorno che ricominceranno da domenica 28 ottobre.

Il primo appuntamento di FanoTeatro è per il 30 e 31 ottobre con il Furioso Orlando di Stefano Accorsi. Marco Baliani, attore, regista e drammaturgo, ha preso i 38.700 versi dell’articolata vicenda del poema di Ariosto e li ha “ridotti e rimaneggiati”, concentrandosi sulle due storie d’amore principali, quella tra Orlando ed Angelica e quella tra Bradamante e Ruggiero. Stefano Accorsi, in scena dall’inizio alla fine, monologa, con abilità da funambolo, per un’ora e 25 minuti, regalando rocambolesche emozioni e colpi di scena ridicoli.

Il 14 e 15 novembre andrà in scena al Teatro della Fortuna l’Agamennone di Eschilo, extra stagione e fuori abbonamento, un’iniziativa della Fondazione Teatro della Fortuna in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Fano. In scena la tragedia eschilea nella traduzione di Pier Paolo Pasolini; lo spettacolo, diretto e interpretato da Pietro Conversano, ha debuttato quest’estate nell’ambito di TAU, la rassegna di teatro classico nei luoghi di interesse archeologico delle Marche.

FanoTeatro (il cui cartellone è costituito da sette spettacoli, tutti in abbonamento) prosegue: il 6 e 7 novembre con La locandiera di Goldoni interpretata da Nancy Brilli e diretta da Giuseppe Marini; il 23 e 24 novembre con il giallo da camera Un ispettore in casa Birling di J. B. Priestley, con Paolo Ferrari ed Andrea Giordana diretti da Giancarlo Sepe; il 21 e 22 dicembre con Luca De Filippo che mette in scena La grande magia di Eduardo; il 18 e 19 febbraio con la farsa, Due di noi di Frayn, con i bravissimi Emilio Solfrizzi e Lunetta Savino; il 26 e 27 febbraio, con l’attesissimo nuovo spettacolo di Alessandro Gassmann, RIII – Riccardo Terzo di Shakespeare; ed infine il 20 e 21 aprile con La trappola di Pirandello, diretta e interpretata da Gabriele Lavia.



I biglietti di tutti gli spettacoli dal 22 ottobre 2012 sono acquistabili presso:

-Botteghino Teatro della Fortuna, Piazza XX Settembre, 1, 61032 Fano (PU), tel. 0721.800750, fax 0721.827443, botteghino@teatrodellafortuna.it;
-biglietterie Circuito AMAT di Pesaro, tel. 0721.1836768; per info altri punti vendita Circuito Amat, tel. 071.2072439;
-vendita online www.vivaticket.it o attraverso Pagine Gialle chiamando il numero 89.24.24; punto vendita Vivaticket a Fano “I Love Fano”, Piazza Costanzi, 16, tel. 338.5206896, aperto tutti i giorni dalle 10.00 alle 19.30 domenica inclusa.



www.teatrodellafortuna.it








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-10-2012 alle 16:41 sul giornale del 24 ottobre 2012 - 497 letture

In questo articolo si parla di spettacoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/FgG