Metaurilia, smaltimento illegale di rifiuti: dopo la denuncia di D'Anna scatta il sequestro dei Noe

GIANCARLO D'ANNA 1' di lettura Fano 22/10/2012 - Dopo la segnalazione fatta dal Consigliere regionale Giancarlo D'Anna al Comando dei Carabinieri di Fano, circa lo smaltimento illegale di rifiuti sulle scogliere di Metaurilia, è scattato il sequestro da parte dei Carabinieri del Noe di un Km di costa, dalla foce del fiume Metauro verso Senigallia.

"L'immediata risposta dei Carabinieri del Noe di Ancona che hanno sequestrato un tratto di mare, davanti al litorale di Metaurilia di Fano, inquinato da tonnellate da rifiuti speciali, pietre e pezzi di metallo, dopo la segnalazione che ho fatto sabato mattina al Comando dei Carabinieri di Fano, testimonia l'indiscussa professionalità e tempestività d'intervento dei Carabinieri.

Preoccupante il fatto che a distanza di pochi giorni vengano segnalate lungo la costa delle Marche gravi e simili episodi. Indispensabile resta dunque l'attenzione, il controllo e la prevenzione di fenomeni illegali che mettono a rischio l'ambiente, la salute e le attività turistiche balneari".


da Giancarlo D'Anna
Consigliere regionale





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-10-2012 alle 13:59 sul giornale del 23 ottobre 2012 - 631 letture

In questo articolo si parla di fano, carabinieri, politica, sequestro, costa, Giancarlo d'anna, metaurilia, consigliere regionale, noe, smaltimento illegale rifiuti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/FdB





logoEV