Degrado del centro storico: giovedì un incontro organizzato dall'associazione Amare Fano

piazza xx settembre fano 1' di lettura Fano 14/10/2012 - L'associazione "Amare Fano" convoca per giovedì alle ore 21, presso la ex chiesa del Suffragio, un incontro con la stampa e tutte le persone amanti della città di Fano ma stanche della situazione di degrado del centro storico.

Abbiamo atteso invano dopo la lunga estate delle promesse che qualcosa cambiasse. Le polemiche, pensavamo servono pure a qualcosa. Ci eravamo illusi. Non è cambiato nulla. Il nostro stupendo centro storico abbandonato a se stesso, terra di nessuno.

Le fioriere una volta vanto oggi toilette per cani ed il porticato del Teatro della Fortuna per piccioni. Non una rastrelliera, le biciclette accatastate ovunque senza rispetto neppure per i portali ed i sagrati delle chiese. Traffico di automezzi a qualsiasi ora, in tutte le direzioni ed a velocità pericolosa. I muri ricoperti di scritte a volte oscene.

La pavimentazione, sconnessa oltre ogni limite e lordata da rifiuti di ogni genere. Le ordinanze ignorate dagli interessati. Il chiasso notturno davanti ai locali pubblici tollerato. La vigilanza inesistente. Abbiamo capito che ai nostri amministratori il centro storico non interessa. Per cui abbiamo deciso di mobilitarci nel rispetto della legge, dei regolamenti e della buona educazione.

Abbiamo già raccolto e continueremo a raccogliere centinaia di firme di protesta e giovedì ci incontreremo alle ore 21 presso la ex chiesa del Suffragio con la stampa in un incontro aperto a tutte le persone stanche della situazione ed amanti della nostra stupenda città. Vi aspettiamo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-10-2012 alle 19:17 sul giornale del 15 ottobre 2012 - 735 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, centro storico, incontro, monumento, degrado, piazza xx settembre

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/EWk


utente registrato victor 47

15 ottobre, 12:49
Inserite anche i riferimenti stradali e mail delle varie associazioni che vi mandano comunicati da pubblicare così si può partecipare più immediatamente, grazie