Marotta: Vergoni, 'Si sono già dimenticati delle strade allagate?'

2' di lettura Fano 02/10/2012 - Il mese di settembre con le sue turbolenze metereologiche ha sicuramente messo in evidenza tutta una serie di problematiche legate alla fruibilità di alcune vie sia a Marotta (ambo i lati) sia a Mondolfo.

E’ passato solo un mese infatti dalla bomba d’acqua che ha colpito il nostro territorio, abbiamo assistito alla pletora di dichiarazioni, di promesse che “sarebbe stata l’ultima volta”, poi il tempo passa, si passa alla notizia successiva e i problemi rimangono.
Ricordo agli amministratori dei due Municipi l’importanza di incontrarsi affinchè si crei una sinergia atta a superare i problemi a cui abbiamo assistito pochi giorni fa ,di creare un tavolo di servizi affinché il folkloristico fenomeno dei sottopassi-piscine (che potrebbe essere usato a scopo turistico!!!) non si ripeti più.

Per quanto riguarda Marotta di Mondolfo ormai il sottopasso Togliatti è entrato nella leggenda visto che ogni “due gocce” si allaga, un vero e proprio manifesto all’inoperosità dell’amministrazione che riesce solo a fronteggiare l’emergenza senza mai pianificare azioni a lungo termine.
Lo stesso discorso andrebbe fatto per altre zone come in via Brodolini nei pressi delle case popolari che vedono ogni volta il parcheggio auto coperto da centimetri di acqua.
A Marotta di Fano il sottopasso delle rane oltre ad avere una circolazione ridotta ormai da fine giugno (che sarebbe ora di ristabilire in toto) presenta lo stesso problema a cui dobbiamo aggiungere il fosso tra via Collodi e via Andersen che rende pericolosa la circolazione nella strada statale.
Per quanto riguarda Mondolfo è evidente che tanta fedeltà elettorale viene ripetutamente disattesa e delusa.

Vorremmo anche ricordare che fino al 10 ottobre il passaggio a livello sarà chiuso con evidenti disagi per tutti noi cittadini.
Basterebbe citare, tra i tanti, la condizione di via Vandali oppure la scalinata di via Donatori di Sangue, totalmente “sbrecciolata” e pericolosa per gli utenti specie quelli anziani.

Invito pertanto le amministrazioni a fare di più, il centro storico del nostro capoluogo è un piccolo gioiello che nulla ha in meno rispetto ad altri sarebbe il momento quindi di predisporre una road map in maniera tale che nei prossimi anni si possa addirittura ambire al prestigioso riconoscimento della Bandiera Arancione.

Mondolfo esprime gran parte della giunta, un consigliere provinciale e un ex sindaco in Regione; invito tutti questi autorevoli attori politici ad un impegno maggiore a dare corso a quelle attese che hanno legittimamente suscitato nel corso delle ultime campagne elettorali.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-10-2012 alle 15:15 sul giornale del 03 ottobre 2012 - 619 letture

In questo articolo si parla di mondolfo, politica, marotta, enrico vergoni, marotta unita

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Eta





logoEV