Maxi sequestro al porto dorico: mille capi contraffatti. Nei guai una donna di Mondolfo

Guardia di Finanza di Ancona 1' di lettura Fano 19/07/2012 - Quasi mille capi di abbigliamento sequestrati al porto dorico. E' successo per la Guardia di Finanza di Ancona.

Duplice sequestro di capi di abbigliamento contraffatti nel porto della città dorica. L'operazione é avvenuta nei giorni scorsi grazie alla Guardia di Finanza nell’ambito di normali controlli. E' così che i Finanzieri del Comando Provinciale dorico in collaborazione con funzionari della locale Agenzia delle Dogane arrivano alla merce contraffatta.

La merce in questione viaggiava insieme ad alcuni stranieri sbarcati dai traghetti provenienti dalla Grecia. Dapprima é stato individuato un cittadino bulgaro che con la propria auto si apprestava ad uscire dal porto. Durante il controllo, infatti, l'uomo dichiarava genericamente di recarsi nel Nord Italia, ma ad un più approfondito esame dell’interno del mezzo venivano scoperte ben 80 tute da “pilota” che avevano impressi i marchi contraffatti della “Ferrari”, “Mercedes” e “Bmw”. Per un valore commerciale di circa 6.000 euro.

In un'altro momento veniva notata una donna con 3 valigie che sbarcava dalla Motonave della compagnia Minoan Lines. Si tratta di una cittadina di origine senegalese ma residente a Mondolfo, in provincia di Pesaro. Con sé, al seguito, 876 capi, anche questi rigorosamente con marchi contraffatti: sequestrati. All'interno, infatti, costumi da bagno che riproducevano le più note griffes di Alta Moda: “Fendi”, “Louis Vuitton”, “Gucci”, “Burberry” e “Chanel”. Gli accessori sarebbero stati venduti sul mercato locale ed avrebbero fruttato oltre 26.000 euro.

Pertenato sia il cittadino bulgaro che la senegalese sono stati segnalati alla locale Autorità Giudiziaria e dovranno rispondere di introduzione di materiale contraffatto nel territorio dello Stato.






Questo è un articolo pubblicato il 19-07-2012 alle 18:23 sul giornale del 20 luglio 2012 - 542 letture

In questo articolo si parla di cronaca, sequestro, ancona, guardia di finanza, laura rotoloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/BQO





logoEV