Consiglio comunale: Aguzzi ufficializza il 'valzer delle deleghe'

consiglio comunale Fano 2' di lettura Fano 05/07/2012 - Con una dichiarazione in apertura del consiglio comunale di Fano il Sindaco ha ufficializzato il cambio di deleghe tra i suoi Assessori.“Definirlo un valzer di deleghe è un tentativo di nobilitare l’estremo tentativo di calmare le liti interne e poter concludere il mandato” replica la minoranza.

Stefano Aguzzi (Sindaco): Affari Istituzionali e Generali, Ufficio Legale, gemellaggi, Comunicazione Istituzionale;

Maria Antonia Cucuzza (Vicesindaco): Turismo, Eventi e Manifestazioni, Cultura, Beni Monumentali, Museo, Pinacoteca e Biblioteche, Rapporti con la Fondazione teatro, Pari Opportunità;

Alberto Santorelli: Bilancio, Finanze, Tributi, Patrimonio, Rapporti con le società partecipate e Consorzi, Attività Economiche, Commercio, Polizia Amministrativa, Industria, Agricoltura, Pesca, Artigianato, Politiche Comunitarie;

Riccardo Severi: Lavori Pubblici (esclusi i cimiteriali), Arredo Urbano, Protezione Civile;

Mauro Falcioni: Urbanistica, Catasto, Attività Estrattive, Demanio, SUAP e Tutela del Paesaggio;

Simone Antognozzi: Sport, Associazioni, Verde Pubblico;

Gianluca Lomartire: Polizia Municipale, Sicurezza del Territorio;

Michele Silvetri: Servizi Cimiteriali, Demografici ed Elettorali, Viabilità e Traffico;

Davide Del Vecchio: Servizi Sociali, Politiche della Solidarietà, Programmazione Socio Sanitaria, Conferenza dei sindaci, Rapporti con l'Asur e con l'assessorato Regionale alla sanità, Rapporti con la Fondazione Fano Solidale, Politiche della famiglia;

Franco Mancinelli: Servizi Educativi, Politiche per l'Istruzione, Città dei Bambini, Formazione professionale e Rapporti con le Università;

Luca Serfilippi: Servizi per l'Ambiente, Risorse Umane e Tecnologiche, Politiche Giovanili e del tempo Libero, partecipazione Popolare.

Queste le nuove deleghe rese ufficiali durante una dichiarazione che ha aperto il consiglio comunale di mercoledì 4 luglio. Tante le osservazioni dei consiglieri di minoranza a proposito: “un rimpasto usato come un metodo di negoziazione politica” lo ha definito Samuele Marcarin di Sinistra Unita, “una ridistribuzione fatta secondo una logica incomprensibile” incalza Francesco Aiudi (PD). “Dov’è la dignità degli Assessori scambiati come pedine? Credono davvero ad un cambiamento mirato a “rinvigorire” la giunta?” e se anche così fosse, non sarebbe un gioco fatto sulle spalle dei cittadini?” conclude gli interventi Hadar Omiccioli di Fano a cinque stelle. Pieno appoggio e approvazione per le scelte del Sindaco viene invece dai consiglieri di maggioranza Marco Cicerchia (PdL), Pierino Cecchi (Udc), e Giacomo Mattioli (La Tua Fano) intervenuti nel dibattito.

Durante il consiglio comunale è stata inoltre approvata la delibera che promuove la ristrutturazione dell’ex hotel Regina. Al posto dell’ex hotel di Carignano sorgerà una struttura sociosanitaria polifunzionale e un centro congressi.






Questo è un articolo pubblicato il 05-07-2012 alle 17:35 sul giornale del 06 luglio 2012 - 302 letture

In questo articolo si parla di consiglio comunale, fano, politica, stefano aguzzi, Elena Serrano, consiglio comunale fano, rimpasto di giunta

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Bfo





logoEV