Città Attivi: terminato il percorso delle scuole superiori con il Comune

studente scuola generico 4' di lettura Fano 26/05/2012 - Il 25 maggio 2012 gli Istituti Superiori coinvolti nel progetto di cittadinanza attiva promosso dall'assessorato alle Politiche Giovanili hanno presentato il percorso svolto durante l’anno scolastico con la collaborazione degli insegnanti e degli esperti.

Un’importante attenzione – sottolinea Luca Serfilippi - per ridestare nella cittadinanza, a partire dai ragazzi, un sentimento di partecipazione popolare che sembra esser caduto in disuso negli ultimi tempi, ma di cui invece la Città e chi l’amministra avrebbero tanto bisogno.

Una partecipazione popolare che le classi aderenti al progetto hanno scandagliato sotto i più diversi aspetti, per concentrarsi sulla quotidianità e riprendere confidenza con la reale possibilità di interfacciarsi con un’amministrazione vicina e attenta al cittadino, a cui poter esprimere i propri bisogni ed eventuali progetti per migliorare la qualità della vita di tutta la società.

Il progetto CITTA’ttivi, seguito dalla Cooperativa sociale Gerico nella persona di Elisa Bilancioni, è stato accolto dai dirigenti e dai professori di 5 istituti superiori: il Liceo Scientifico “G. Torelli”, l’I.T.C. “Battisti” e tutti gli Istituti del Polo3, “A. Olivetti”, “A. Volta” e Liceo artistico “A. Apolloni”.

I ragazzi, colti “di sprovvista” sulla possibilità di sognare e realizzare proposte concrete – afferma Elisa Bilancioni - sono stati stimolati a riflettere sul proprio stile di vita, sulle scelte scolastiche, sui desideri per il futuro, sugli svaghi, le passioni, i mezzi di trasporto e tutto quanto potesse renderli protagonisti di proposte e migliorie sul loro mondo e quello di tutti i giovani della nostra città.

Il liceo Scientifico, con la VD, ha intitolato il suo progetto “Fano – Findhorn: ecologie a confronto” ed ha lavorato sulla possibilità di fondare una società sulla partecipazione e sull’ecosostenibilità, andando poi a visitare e venendo a contatto con esempi concreti di realizzazione di queste comunità, in Italia ma anche in Scozia dove hanno dirottato la loro gita scolastica.

Colpiti dalla completa diversità dello stile di vita i ragazzi si sono molto interrogati sulla reale fattibilità di applicarlo, del tutto o in parte, anche nella nostra comunità ed il percorso esplorativo e conoscitivo è stato sia esterno ma soprattutto interno ad ognuno di loro con grandi passi di crescita personale e sociale.

La IE del Battisti ha svolto un bellissimo lavoro di riepilogo sul percorso che la scuola svolge da anni sulla viabilità sostenibile, ma soprattutto l’attenzione che in questo anno ha dedicato alla bicicletta, ospitando il quartiere tappa del Giro d’Italia.

È scaturita una forte attenzione da parte dei ragazzi a questo mezzo economico, ecologico e salutare e una volontà vera di veder realizzati percorsi ciclabili protetti e percorribili, sì da favorire sia chi già utilizza la bicicletta ma sia chi se ne avvicina proprio grazie a una cultura crescente ecosostenibile e attenta alla salute.

I ragazzi del Volta, delle classi IV TIEL TIM hanno unito la cittadinanza attiva all’importanza di essere cittadini europei, partecipando ad un incontro al CIOF per conoscere le possibilità di formazione che l’Unione Europea offre, soprattutto in questo particolare momento lavorativo.

Partendo da una posizione di sfiducia verso il mondo del lavoro e la società in genere, ma soprattutto verso le proprie capacità personali, i ragazzi hanno lavorato molto per arrivare alla speranza ed alla volontà di essere attivi per costruirsi il domani con le proprie mani.

La classe IIA del Liceo Artistico Apolloni ha lavorato sull’idea di una guida giovane per la città di Fano, partendo dall’esplorazione delle guide cartacee esistenti, con l’aiuto di Elisa e di Francesca Serallegri della cooperativa Comedia.

Dall’osservazione di queste guide è stato evidente che il target a cui sono rivolte esclude quasi totalmente un pubblico giovane e attento, oltre che alla storia, anche alla possibilità di partecipare ad eventi e manifestazioni. Così, incontrando anche un responsabile dell’Ufficio Turismo, si sono fatti indirizzare sulla tipologia di fotografie da inserire in una guida turistica ed hanno realizzato una promo bozza di sito web interattivo per attirare i giovani alla visita della città di Fano.

La IV A grafica dell’Olivetti, egregiamente seguita dal tecnico video Cecchi, ha proposto con uno spot esilarante tanto quanto serio e puntuale nel messaggio la possibilità di migliorare la città per i giovani con piccole attenzioni che loro, in prima persona, si sono impegnati a sostenere, con un responsabile ruolo all’interno di cio’ che l’amministrazione, anche tramite la consulta dei giovani, riuscirà a realizzare.

I lavori sono risultati tutti interessanti e ricchi di un impegno dei giovani che non può altro che aumentare se si continuerà a stimolarlo e soprattutto sostenerlo con un reale ascolto.

L’evento si è concluso con una merenda biologica e a km0 offerta dal Comune e fornita dall’Emporio ae, il mercato dell’altra economia.

Si ringraziano tutti coloro che hanno partecipato e sostenuto l’iniziativa.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-05-2012 alle 16:58 sul giornale del 28 maggio 2012 - 435 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, studenti, comune di fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/zBD