La protesta di For-Bici: 'Centro storico ormai ridotto a garage a cielo aperto'

Fano 30/03/2012 - Parcheggiare auto, furgoni, moto e biciclette in Centro storico non è un problema. Ognuno fa come vuole, visto che le possibilità di essere sanzionati sono vicine allo zero.

Ecco quindi tanti parcheggi comodi, ben illuminati di notte e per di più gratuiti. Che poi l'immagine di una intera città venga compromessa e ci si debba vergognare del confronto con altre città vicine evidentemente non interessa a chi dovrebbe far rispettare le regole.

In questo caso siamo nei pressi di San Paterniano: lo spazio occupato dalle auto sarebbe riservato alle biciclette; queste ultime però non possono servirsi delle rastrelliere esistenti che sono state praticamente distrutte; i ciclisti devono trovare altri posti ed il risultato è quello che si vede.

E questo succede in tutti i luoghi di pregio della città, ridotta ad un grande garage a cielo aperto.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-03-2012 alle 16:08 sul giornale del 31 marzo 2012 - 988 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, bicicletta, Associazione Forbici Fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/xbi


Ormai la città è un grande parcheggio con qualche monumento in mezzo, ed ancora i commercianti reclamano posti.Vedi piazza Avveduti. Non hanno capito che i clienti preferiscono i centri commerciali perché possono stare tranquilli senza il rischio d essere travolti.
Quanto si gusterebbero le belle vetrine senza ruote e motori tra i piedi. Più posti e più giri nella speranza che se ne liberi uno. Due passi fanno solo bene al fisico ed allo spirito.