Tassa di soggiorno, Mattioli contro i grillini: 'Un buco nell'acqua'

Giacomo Mattioli 1' di lettura Fano 27/03/2012 - Prendiamo atto con stupore delle dichiarazioni di Hadar Omiccioli dei grillini a proposito dell’imposta di soggiorno e delle possibili alternative che ha proposto. In sostanza i grillini sostengono che per loro sarebbe meglio far pagare i cittadini fanesi piuttosto che i turisti: quale amministratore responsabile potrebbe essere d’accordo con loro?

In un periodo di crisi che non sembra destinato a passare entro breve, con famiglie che non arrivano alla fine del mese, che faticano a pagare anche le bollette e che presto saranno ulteriormente colpite dall’introduzione dell’IMU da parte dello Stato, l’idea di aumentare i parcheggi blu e le tariffe di sosta ci sembra quantomeno fuori luogo.

L’imposta di soggiorno, per come è stata concepita e applicata, ha invece la caratteristica di essere a carico dei turisti e non dei cittadini né degli operatori, che già pagano con le proprie tasse anche tutti quegli interventi necessari per rendere accogliente la propria città.

Si tratta di un principio di equità e corresponsabilità, secondo il quale chi soggiorna in una città turistica vi lascia un piccolo contributo per mantenerne e migliorarne la qualità della vita. Ma ammettiamo per un attimo di provare a seguire il ragionamento dei grillini: se, come loro sostengono, l’aumento dei parcheggi blu e delle tariffe di sosta dovrebbe disincentivare la gente a usare l’auto, l’effetto sarebbe quello di avere minori entrate dai parcheggi a pagamento e perciò
minori risorse da destinare all’arredo della città.

Quindi, da qualsiasi punto si guardi questo intervento dei grillini, si tratta sempre di un buco nell’acqua.


da Giacomo Mattioli
Consigliere Comunale - La Tua Fano
Presidente della Commissione Urbanistica-Ambiente




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-03-2012 alle 12:45 sul giornale del 28 marzo 2012 - 800 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, la tua fano, Giacomo Mattioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/wZ3


CHI GIRONZOLA CON LE MACCHINE
Per i residenti si possono prevedere delle esenzioni. Tuttavia, coloro che non arrivano alla fine mese sarà difficile che gironzino tanto in macchina, con il prezzo attuale della benzina. Un riguardo per i parcheggi potrebbe contribuire ad usufruire delle belle passeggiate a mare, ora che si è allungata fra Sassonia e Lido. Per inciso nei parcheggi, fuori dalle righe e sui marciapiedi, vedo più SUV che utilitarie.

bruno rapa

Commento sconsigliato, leggilo comunque